Orrore a Sassari: cagnetto torturato col fuoco

Il povero animale è stato trovato da una signora in una strada nella campagna di Monte Bianchinu

SASSARI. Lo hanno legato con un laccio al collo, in modo che non potesse fuggire, e lo hanno seviziato con il fuoco. Lo hanno bruciacchiato pezzo a pezzo, un po' nel muso, nella schiena, nelle zampe.

Lo ha trovato una signora sulla strada vicinale Rio Barca, nell'agro di Monte Bianchinu: il povero animale è stato portato al comando dei vigili urbani e gli agenti a loro volta hanno chiamato Andrea Loriga, il taxi dog, per trasferire il meticcio al Pronto Soccorso della Clinica Veterinaria. Il cane è malconcio, pieno di ustioni di primo e secondo grado

I vigili urbani hanno avviato le indagini per maltrattamenti e chiedono una mano ad ogni eventuale testimone che sia in grado di fornire informazioni sui responsabili delle sevizie o sul proprietario del cane.

Il servizio sul giornale in edicola e nella versione digitale

Il cagnolino torturato con il fuoco in cura nella clinica veterinaria di Sassari Sassari. Lo ha trovato agonizzante nella zona di Monte Bianchinu una signora che l'ha portato ai vigili urbani i quali, a loro volta, hanno chiamato il taxi dog Andrea Loriga e il povero animale è arrivato alla clinica veterinaria dove finalmente gli è stato dato un po' di sollievo. Il cagnolino è stato brutalizzato in tutto il corpo, occhi compresi. Ha riportato ustioni di primo e secondo grado, ma non è in pericolo di vitaL'ARTICOLOVideo di Ivan Nuvoli

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community