CONSORZIO GOLFO DELL’ASINARA 

«Il Nord-ovest non è seconda scelta valorizzare subito le potenzialità»

SASSARI. Un progetto per valorizzare il Golfo dell’Asinara e valorizzare pienamente le potenzialità del territorio del nord-ovest della Sardegna che sono tante.L’iniziativa è del Consorzio Turistico...

SASSARI. Un progetto per valorizzare il Golfo dell’Asinara e valorizzare pienamente le potenzialità del territorio del nord-ovest della Sardegna che sono tante.

L’iniziativa è del Consorzio Turistico Golfo dell’Asinara che ha deciso di uscire allo scoperto per “lanciare” un’area - non solo costiera - che al momento non ha un marchio e neppure una immagine e una identità ben definiti. E per questo rischia di apparire - come spesso - capita - una “seconda scelta” rispetto ai poli di attrzione della Sardegna più affermati e di maggior richiamo.

«Eppure, si tratta di una realtà considerevole anche dal punto di vista imprenditoriale – racconta il presidente del Consorzio Gianni Russo –: le località che si affacciano sul Golfo dell’Asinara (Stintino, Porto Torres, Sassari, Sorso, Castelsardo, Valledoria, Badesi, Trinità e Vignola mare) annoverano i circa 1500 attività legate al turismo (116 tra alberghi e alloggi per vacanze, 703 attività della ristorazione e 651 bar). Ma il totale sale a 2040 unità se si considera anche Alghero, con 546 aziende, che ha forti connessioni e interscambi con le località in questione».

Secondo il presidente del Consorzio turistico, «occorre una governance unitaria che pianifichi il sistema dei collegamenti pubblici e privati per evitare scelte inidonee calate dall’alto. Tra i punti nodali individuati - subito dopo i trasporti - l’effettivo decollo del Parco dell’Asinara, la cui fruizione turistica è sì in continua crescita, ma resta ancora indietro riguardo alle aspettative, con un numero di visitatori limitato nel tempo in confronto ad altre realtà analoghe».

Gianni Russo sottolinea che nel quadro regionale «ben pochi ambiti possono vantare attrattori ambientali, culturali, monumentali ed enogastronomici come il Nord Ovest della Sardegna. Quello che manca tuttavia è la pianificazione di ampio
respiro». Secondo Russo le amministrazioni interessate «non dialogano sufficientemente tra di loro e non hanno una dimensione di insieme condivisa». Ripartire dal confronto e dal dialogo, quindi, per il rilancio del Golfo dell’Asinara che ha grandi potenzialità. (g.b.)



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro