Defibrillatore in dotazione alla polizia municipale

Ozieri, l’apparecchiatura è stata donata al Comune dalla Croce Ottagona  Sei vigili urbani parteciperanno a un corso di formazione di primo soccorso

OZIERI. Un defibrillatore a disposizione della collettività e un corso gratuito sul suo utilizzo per sei dipendenti del Comune: questo il regalo che la Croce Ottagona, associazione di volontariato che a Ozieri svolge anche il servizio del 118, consegnerà al Comune di Ozieri domani 6 aprile nel corso di una serata di musica e spettacolo ma anche di riflessione sull’importanza del primo soccorso, che in tanti casi consente di salvare vite altrimenti a rischio.

La Croce Ottagona, che opera da tanti anni nel territorio, ha acquistato il defibrillatore grazie a fondi propri e al sostegno di vari sponsor, che hanno anche contribuito all’organizzazione della serata musicale in programma domani. In essa, alla presenza dei rappresentanti dell’amministrazione comunale, la presidente del sodalizio Tonina Leoni e la vicepresidente Maria Giovanna Cocco consegneranno l’apparecchio Dae nelle mani del sindaco Marco Murgia. Sarà poi l’amministrazione a decidere dove posizionare l’apparecchio, e quali figure del suo personale designare come partecipanti al corso.

«L’idea – dice il sindaco Marco Murgia – è di avere l’apparecchio sempre a disposizione o posizionandolo in una zona centrale della città, come la piazza Garibaldi, o assegnandolo a una delle vetture della polizia municipale. Sempre sulla municipale, per la sua costante presenza quotidiana e continuata per le vie della città, si conta per la formazione, e intendiamo far frequentare il corso proprio agli agenti. Si tratta di un passo avanti importante per la città – conclude il primo cittadino – e ringraziamo sentitamente la Croce Ottagona per questo suo dono, che conferma il grande impegno nei confronti della collettività che questo sodalizio da anni dimostra».

«Con questa iniziativa – dicono la presidente Tonina Leoni e la vicepresidente Maria Giovanna Cocco – abbiamo non solo voluto fare un regalo alla nostra città ma anche mettere in evidenza la grande importanza del primo soccorso. La presenza dell’apparecchio Dae, e la corretta formazione degli operatori grazie al corso Blsd (basic life support - defibrillation, ndr.), saranno fondamentali nel garantire maggiore sicurezza nella quotidianità cittadina».

La serata di domani, intitolata “Coro Meu. Una serata per la vita” non sarà solo una cerimonia di consegna ma sarà anche un festa,
animata dalla musica della band sassarese degli Stage e dal giovanissimo gruppo The Boss Girl, che già in altre occasioni hanno collaborato a manifestazioni di questo genere tenutesi nel territorio. L’appuntamento è per le 20 nel teatro civico Oriana Fallaci in via Sebastiano Satta.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community