il protocollo 

L’assistenza disabili si mette in rete

Va avanti il piano “gestione integrata” dei bisogni dei bambini

SASSARI. Corrispondenza tra prestazioni e bisogni del bambino e bambina con disabilità, crescente collaborazione tra l'azione didattica e l'assistenza specialistica e partecipazione attiva dei genitori quale presupposto imprescindibile per l'alleanza educativa scuola-famiglia. Sono alcuni degli obiettivi raggiunti nella prima fase di sperimentazione del protocollo operativo per la gestione integrata del servizio di assistenza specialistica agli alunni e alunne disabili. Nei giorni scorsi si è riunita per fare il punto la commissione tecnica che monitora l’andamento del servizio e il funzionamento del protocollo ed elabora gli indirizzi sulla base di quanto emerso al preliminare tavolo di lavoro operativo, al quale aderiscono tutti i dirigenti scolastici del primo ciclo di istruzione del territorio. Nei prossimi giorni sarà pubblicata la Carta del servizio, anche sul sito www.sassarisociale.it, che illustra azioni, procedure e standard del percorso. «Tramite quest’importante strumento – dice Pina Ballore, assessora alle Politiche sociali del Comune – abbiamo inteso esplicitare i principi fondamentali dell'azione educativa, raccontare i metodi che sono alla base dei rapporti che il servizio intende instaurare con i bambini, le bambine e le famiglie, declinare gli standard di qualità attraverso la collaborazione del Consorzio affidatario del servizio».

Le bambine e i bambini con disabilità sono 607, dei quali 397 usufruiscono del servizio di assistenza scolastica specialistica (316 di Sassari, 57 di Porto Torres e 27 di Sorso, nessun assistito per il Comune di Stintino) e sono coinvolti quasi mille tra genitori e tutori, 170 assistenti educativi distribuiti in 14 istituti comprensivi e più di 77 plessi. Il coordinamento del servizio è condotto da Parsifal, un network di imprese sociali, ed è curato dalla consorziata coop sociale Altri Colori. La commissione
tecnica, presieduta dal dirigente del settore Coesione sociale del Comune Mario Mura, è composta dai referenti dei Comuni del Plus, della Provincia, dell’Ufficio scolastico, dell'Ats, dell’Aou, dei centri riabilitativi convenzionati, dalla presidente della commissione per le disabilità.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller