Crocieristi a Porto Torres: conquistati da Balai e dalla basilica

A causa del maltempo solo pochi artigiani hanno sistemato le bancarelle al Corso I negozianti hanno tenuto sollevate le serrande ma si lamentano: «Pochi affari»

PORTO TORRES. Una giornata in chiaroscuro, dal punto di vista meteorologico, quella che ha accompagnato ieri mattina i crocieristi della nave Mein Schiff Herz in giro per la città. Quando è apparso un timido sole alcuni visitatori hanno percorso tutto il lungomare con la bici, per poi mettere i piedi sulla sabbia della spiaggia di Balai che, a dispetto del tempo, offriva uno splendido mare color turchese. Una quarantina di croceristi in bici d’ordinanza con il nome della nave hanno fatto invece tappa nei punti di attrazione turistica: in atrio Metropoli hanno sistemato ordinatamente le bici e poi sono entrati nella basilica di San Gavino. Il sito della chiesa romanica è sempre stato tra i più frequentati dai turisti di ogni nazionalità, per il racconto della storia che ha portato alla sua edificazione e anche per le leggende che affascinano e che fanno parte oramai della cultura bainzina e non solo.

A bordo dell’hotel galleggiante della compagnia tedesca c’erano duemila persone: una parte aveva già scelto escursioni organizzate nel territorio circostante, ma la maggioranza dei croceristi aveva organizzato visite in alcuni siti monumentali di Porto Torres, rimasti tutti aperti durante la sosta della nave.

Poi c’erano le visite libere in città, per osservare i prodotti della via dello shopping e per andare a vedere da vicino i monumenti. C’era il bus della compagnia per raggiungere il centro ed erano attivi anche i servizi di taxi e di trasporti turistici forniti dalle imprese cittadine.

L’accoglienza è stata garantita nel sottobordo e in centro città, mentre artigiani e operatori dell’ingegno non hanno posizionato gli stand a causa delle previsioni di pioggia, ma qualche “coraggioso” ha voluto sistemare lo stesso la bancarella in piazza Garibaldi. Le nuvole che minacciavano pioggia probabilmente non hanno favorito più di tanto gli acquisti negli esercizi commerciali - come hanno lamentato alcuni commercianti del centro - e l’assenza degli stand ha poi scoraggiato la presenza degli ospiti nei punti di raccolta previsti nella programmazione dell’accoglienza. Le attività commerciali hanno tenuto aperte le serrande così come richiesto nei giorni scorsi dall’assessora al Turismo Mara Rassu, ma i più convinti alla fine erano i passeggeri della nave crociera che inforcavano i pedali delle bici per raggiungere la fascia costiera o i siti storici considerati di maggiore
attrazione. La stessa nave crociera della compagnia Tui ritornerà il 23 aprile, proveniente da La Valletta, e stazionerà sino alle 20 in banchina: l’auspicio è di trovare una giornata solare, che inviti i turisti a visitare i siti e a sostenere con gli acquisti l’economia locale.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community