valledoria 

Il Comune istituisce i parcheggi a pagamento

VALLEDORIA. Ripartiranno, dopo la fase sperimentale della passata stagione, il 15 giugno i parcheggi a pagamento a Valledoria. I criteri per il pagamento dei ticket dei parcheggi a pagamento sono...

VALLEDORIA. Ripartiranno, dopo la fase sperimentale della passata stagione, il 15 giugno i parcheggi a pagamento a Valledoria. I criteri per il pagamento dei ticket dei parcheggi a pagamento sono state stabilite nella delibera di giunta approvata il 2 aprile. Nelle zone balneare i residenti saranno esclusi dal pagamento della tassa sono se nel parabrezza esibiranno il contrassegno che attesti di essere residenti nel comune doriano, mentre nel centro abitato i residenti potranno abbonarsi mensilmente a una tariffa di 10 euro al mese fino a settembre. La tariffa oraria nel centro abitato sarà di un euro, con la sosta gratuita per i primi 10 minuti previa esibizione del disco orario. «Dopo il fallimento della stagione 2018 con una perdita economica nel centro abitato di circa 15 mila euro – dice il consigliere Andrea Pala – e la dichiarazione del sindaco che diceva che si sarebbe trattato solo di un esperimento, la giunta in questi giorni ha approvato la delibera dove ripropone i parcheggi a pagamento per i residenti anche quest’anno. A mio avviso – spiega – i motivi sono da cercare in una oggettiva difficoltà a chiudere il bilancio comunale, che ancora non è stato portato in consiglio comunale per l'approvazione, e si sta cercando di fare cassa in entrata con questi espedienti che in passato sono stati dei fallimenti". "Infatti - aggiunge Pala - il Bilancio comunale per legge si sarebbe dovuto approvare entro il 31 marzo ed invece ad oggi non è stato ancora portato in discussione in consiglio comunale, per evidenti difficolta a reperire le somme per chiudere i conti". "Questo comporterà - spiega il consigliere Andrea Pala - che per tutto Aprile non si potranno infatti fare impegni di spese, e far funzionare la macchina amministrativa a pieno regime, tutto questo finché non verrà approvato il bilancio comunale, con gravi danni economici per l'ente comunale e per i cittadini. A nome dei consiglieri
di minoranza – conclude Pala – dico che siamo preoccupati per il modo in qui si cerca di far cassa andando a impoverire la popolazione, mentre si sarebbero potute reperire somme attingendo dai vari bandi di finanziamento come fanno nei comuni limitrofi».

Giulio Favini

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community