Ambiente, ecco l'iniziativa Stintino#plasticfree

Appuntamento alla Pelosa e alle Saline. A maggio un convegno sull’inquinamento

STINTINO. Anche l’amministrazione municipale di Stintino ha deciso di dichiarare guerra alla plastica usa e getta.  Parte infatti il 17 aprile la campagna Stintino#plasticfree per sensibilizzare alle buone pratiche e al rispetto del mare. L’appuntamento è alle spiagge della Pelosa alle 11 e le Saline alle 10 dove studenti e volontari saranno i protagonisti dell’operazione “Pulizia dei litorali.

La giornata, in adesione all’iniziativa del ministero dell’Ambiente, è stata organizzata dal Comune in collaborazione con le scuole di Stintino, il coordinatore del progetto europeo “Life sterna” del Comune di Stintino Danilo Pisu, la compagnia barracellare del paese costiero, il Museo della Tonnara, Il Parco nazionale dell’Asinara, il Clean Sea Life, il Centro di recupero della tartarughe marine (Crama) e la Lega navale italiana, sezione Golfo dell’Asinara.

«La nostra lotta contro l'inquinamento da plastica e alla plastica usa e getta è già partita da tempo – affermano l'assessore comunale alla Pubblica istruzione Antonella Mariani e Martino Cugusi, consigliere con delega all'Ambiente – e la giornata di mercoledì rappresenta il normale proseguimento di queste azioni nelle quali crediamo fortemente. È importante fa capire, anche attraverso l’esperienza diretta, la portata del fenomeno che sta interessando i nostri mari e sensibilizzare così, i giovani e le loro famiglie e i cittadini, alla necessità di contrastare l’inquinamento da plastica».

Ma questo non sarà l’unico appuntamento contro l’inquinamento delle plastiche monouso. A maggio, infatti, Stintino ospiterà un convegno scientifico sugli effetti dell’inquinamento da sostanze plastiche. Il convegno avrà come tema portante l’inquinamento e tra i suoi obiettivi principali quello di contribuire a ridurre l’utilizzo di plastica usa e getta. La giornata sarà rivolta ai cittadini, ai ragazzi delle scuole, agli studenti, ai ricercatori, ai turisti, alle imprese e coinvolgerà il Parco nazionale dell’Asinara-Area

marina protetta, il Consorzio nazionale Polieco, diverse associazioni ambientaliste, le scuole, l’Università, il Dumas e altre istituzioni. Il convegno sarà occasione per presentare i risultati della campagna ambientale per la corretta fruizione della spiaggia della Pelosa.
 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community