Discarica nel campo rom il Noe sequestra l’area

In un terreno di mille metri quadrati veicoli cannibalizzati e rifiuti pericolosi Rilevati anche allevamenti abusivi di suini, pecore e capre. Denunciate 8 persone

SASSARI. Una discarica a cielo aperto formata in larga parte da plastiche e rifiuti speciali (pericolosi e non) provenienti quasi interamente dall’attività abusiva di demolizione e rottamazione di auto e strutture di vario genere.

La scoperta è stata fatta giovedì mattina dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Sassari guidati dal tenente colonnello Giorgio Sanna che sono intervenuti a Muros insieme ai carabinieri del Nucleo investigativo di polizia ambientale e forestale (Nipaaf) di Roma distaccati a Sassari. All’operazione hanno partecipato anche i militari della stazione di Ossi.

L’ispezione ha riguardato il campo nomadi di Campo Mela a Muros, dove è stata rilevata la presenza di una vasta discarica abusiva con un ingente quantitativo di rifiuti speciali. Nel corso dell’ispezione, inoltre, è stata rilevata la presenza di un allevamento abusivo di suini e ovi-caprini, non registrato né autorizzato dal competente Servizio Veterinario dell’Azienda per la Tutela della Salute.

A conclusione dell’attività di verifica, i carabinieri del Noe hanno proceduto al sequestro della vasta area di terreno adibita a discarica (complessivamente più di mille metri quadrati). Le persone presenti nel campo sosta sono state tutte identificate e in relazione ai gravi illeciti ambientali emersi durante il controllo, sono scattate otto denunce in stato di libertà per i reati (tutti in concorso) di gestione di discarica non autorizzata, miscelazione di rifiuti, getto pericoloso di cose, esecuzione di lavori edili senza autorizzazione. Oltre a diverse violazioni amministrative circa la gestione dell’allevamento abusivo, per le quali sono state elevate sanzioni amministrative per un valore complessivo di circa 10mila euro.

Sono in corso ulteriori accertamenti per cercare di ricostruire i luoghi di provenienza (e anche l’eventuale proprietà) dei veicoli abbandonati nell’area. Sono state inoltre informate le competenti autorità amministrative e sanitarie per gli eventuali provvedimenti di rispettiva competenza.

L’operazione dei carabinieri del Nucleo operativo ecologico si inserisce nell’ambito di una serie di attività programmate per il controllo delle discariche abusive nelle periferie dei centri abitati. Un problema particolarmente sentito e segnalato
più volte dagli stessi cittadini che lamentano anche la presenza di attività illegali collegate proprio all’accumulo e allo smaltimento dei rifiuti. Sul campo in territorio di Muros si erano già concentrate da diverse settimane le attenzioni degli investigatori del Noe. (g.b.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community