sostegno ai pazienti talassemici 

Bilancio Fidas, aumentano i donatori

Soddisfatto il presidente: hanno restituito la vita a molti malati

OZIERI. Bilancio positivo per il 2018 per la sezione Fidas di Ozieri, che nei giorni scorsi ha riunito l’assemblea ordinaria annuale dei soci della sede principale e delle sezioni periferiche di Alà dei Sardi, Ardara, Chiaramonti, Ittireddu, Mores, Nughedu San Nicolò e Pattada.

Durante l’incontro il presidente Giuseppe Zintu ha presentato il bilancio societario consuntivo del 2018 e la relazione del collegio dei revisori dei conti ma soprattutto il resoconto delle attività. «Il 2018 è stato un anno di transizione – ha detto il presidente – dopo tanti anni di crescita iniziata nel 2008. I dati comunque sono positivi, perché registrano un incremento dei donatori periodici, dei nuovi donatori fidelizzati e dei donatori giovani sotto i 28 anni. Dati che fanno ben sperare per il futuro della Fidas Ozieri – ha aggiunto il presidente – e per questo motivo desidero rivolgere un ringraziamento a tutti i donatori, che con il loro gesto hanno potuto garantire la vita a molti pazienti talassemici, le terapie a quelli in attesa di trapianto o di interventi e a pazienti post intervento. Un doveroso ringraziamento va poi a tutti gli operatori del servizio ambulanza, che si prestano a svolgere il servizio a titolo gratuito, mettendo a disposizione dell’associazione parte del loro tempo libero. Un grazie
particolare, infine, va ai dirigenti e a tutti gli studenti degli istituti scuola superiore Tecnico, Classico, Scientifico e delle Scienze umane di Ozieri, ai medici e a tutto il personale del centro trasfusionale dell’ospedale Segni per la loro preziosa collaborazione». (b.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro