Foresta Burgos, la sfida di 100 cavalieri

Al concorso equestre nazionale Andrea Guspini vince il primo trofeo del Goceano  

BURGOS. Oltre centro iscritti in quattro appuntamenti per la grande equitazione che ha fatto il suo ritorno nel maneggio indoor di Foresta Burgos tra salto a ostacoli, dressage e competizioni paralimpiche.

Andrea Guspini su Ocean Girl vince il primo Gran Premio “barrage” con 120 punti totali acquisiti. Al secondo posto Elena Lorenzoni e al terzo posto la promettente ventenne Natalia Mulas. La classifica finale della categoria C120/C125 ha visto invece primeggiare Valentina Cianciotto, mentre nella C115 vittoria per Laura Carcangiu. Numeri da record anche per la giornata di sabato 20 aprile dedicata al dressage: trentacinque cavalieri hanno allietato pubblico ed appassionati. Alla manifestazione hanno partecipato anche ventidue atleti paralimpici che si sono cimentati anche nella categoria Gimkana. L’evento, diviso in tre tappe di quattro appuntamenti, è stato organizzato dal Circolo ippico “Gli olivastri”, in collaborazione con la cooperativa S’Unighedda. Show director e regia di Piera Monti e direttore di campo Paola Zoccheddu. Partner del concorso la Comunità Montana del Goceano, che ha messo in palio un montepremi di venticinquemila euro, e i nove comuni appartenenti: Burgos, Bono, Nule, Benetutti, Esporlatu, Illorai, Bultei, Bottidda e Anela.

Il successo della manifestazione si deve, oltre alla passione per l'equitazione, anche alla figura scenica regalata dalla struttura: il modernissimo
maneggio ha una parte al coperto e una esterna come campo prova. Il maneggio indoor, con fondo in sabbia, misura settanta metri per trenta. L’evento è stato supportato anche dalla Regione Sardegna, dall’agenzia Agris, da Forestas e dall’associazione locale “Turismo in Goceano”.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli