Donna morta dopo la caduta dalla barella: sotto inchiesta i manager dell'Ats

A sorpresa nel registro degli indagati la Procura di Sassari ha iscritto per omicidio colposo il direttore generale Moirano e gli altri tre dirigenti. Il dramma è avvenuto nell'ospedale di Alghero

leggi anche:

SASSARI.
I vertici dell'Ats Sardegna, l'Azienda per la Tutela della Salute, sono stati chiamati dalla Procura della Repubblica di Sassari a rispondere della morte di Leonarda Livesu, la sarta di Villanova Monteleone di 93 anni, morta una settimana fa nel reparto di Medicina dell'ospedale civile di Alghero, tre giorni dopo la caduta da una barella.

Il sostituto procuratore Paolo Piras, titolare dell'inchiesta, ha iscritto a sorpresa nel registro degli indagati il direttore generale dell'Ats, Fulvio Moirano, il direttore sanitario, Francesco Enrichens, il direttore di presidio, Antonio Cossu, e il direttore di area, Andrea Marras.

Nel fascicolo aperto dalla Procura sassarese con l'ipotesi di omicidio colposo, non compaiono invece i nomi dei medici e degli infermieri del reparto che si presero cura della anziana sarta arrivata in ospedale la sera del 5 maggio scorso.

Il servizio sul giornale in edicola e nella versione digitale

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community