Oggi la carica degli 800 candidati

Alle 12 il termine per il deposito delle ventisei liste in lizza, si sfideranno sei aspiranti sindaci

SASSARI. Il primo a presentarsi ieri mattina, a pochi minuti dall’apertura degli uffici, è stato il candidato sindaco Lino Mura, seguito da Antonio Piu e Sergio Scavio con Futuro Comune per Mariano Brianda. Poi il Movimento 5 stelle di Maurilio Murru. A pomeriggio inoltrato, la quadrupletta di Nanni Campus, con Sassari progetto comune, Sassari civica, Sassari è e Prima Sassari. E, a chiudere sulla dead line delle 20, la Lega con Mariolino Andria .

È iniziata, come prevedibile, al piccolo trotto la presentazione delle liste per le prossime comunali. Con partiti e movimenti sotto pressione fino all’ultimo a compilare carte, cercare documenti e, in qualche caso, anche candidati. Il pienone nella sala conferenze di Palazzo Ducale, si annuncia per stamattina, scadenza ultima alle 12, quando le rimanenti delle 26 liste teoricamente in campo faranno a gomitate per essere ammessi.

Ventisei al netto di aggiunte o defaillance dell’ultimo minuto, e in attesa della “mannaia” della validazione (che nel 2014 lasciò clamorosamente fuori l’Udc) e circa 800 candidati per il consiglio. Una vera carica che, come sempre accade, finisce per coinvolgere tutta la città, che da domani si calerà nell’ultima fase della campagna elettorale, dopo una gestazione tra le più complesse degli ultimi tempi.

Al netto dei nodi ancora da sciogliere (come quello di Forza Italia che veniva data in una certa difficoltà nel raccogliere i nomi, nonostante un deciso aiuto di Antonello Peru) di certo ci sono i candidati in campo per la carica di primo cittadino: sei. Il primo a scendere in campo è stato Maurilio Murru, da tempo scelto dal M5s per tentare per la seconda volta l’assalto a Palazzo Ducale. Poi Lino Mura, con Alternativi per Sassari. Alla guida della coalizione di centrosinistra ci sarà Mariano Brianda, appoggiato da Partito democratico, Futuro comune, Italia in comune, Campo progressista, Centro democratico, Città futura, Sassari città Europea (la lista messa in piedi al fotofinish dall’ex Pds Ottavio Sanna).

La coalizione di centrodestra presenta invece come candidato Mariolino Andria, supportato da Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Udc, Psd’Az, Fortza paris-Riformatori, Energie per l’Italia, Sardegna20Venti, Uds, Uniti per Sassari.

Poi il candidato civico Nanni Campus, con le “sue” Prima Sassari, Noi per Sassari, Sassari progetto comune, Sassari è, Sassari civica. E infine Marilena Budroni,
che potrà contare sull’appoggio di Autoderminazione, Pci e Rifondazione-Sinistra Italiana.

Il primo banco di prova saranno le Europee del 26, che potranno dare molte indicazioni ma non saranno comunque decisive. Quando di mezzo c’è Palazzo Ducale è tutta un’altra storia.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli