sui social 

L’indignazione diventa virale e il proprietario fa un video

SASSARI. L’indignazione corre velocemente sui social e il post che descrive gli insulti razzisti di un buttafuori nei confronti della donna extracomunitaria, dal gruppo Fb “Segnala a Sassari”...

SASSARI. L’indignazione corre velocemente sui social e il post che descrive gli insulti razzisti di un buttafuori nei confronti della donna extracomunitaria, dal gruppo Fb “Segnala a Sassari” rimbalza di pagina in pagina. I commenti sono centinaia e naturalmente, come spesso avviene sul web, ne nasce una sorta di cortocircuito. C’è chi propone di boicottare il bar, chi fa di un’erba un fascio etichettando come razzista anche i proprietari.

E proprio il titolare, alla fine, è costretto a intervenire a sua volta con un video, per spiegare la sua posizione. Ribadendo tutto il proprio dispiacere per l’accaduto e rimarcando il fatto di essere intervenuto immediatamente, allontanando il responsabile degli insulti razzisti.
Il quale, tra l’altro, non era un dipendente, ma solo un amico arruolato per aiutare a gestire una situazione di sovraffollamento in emergenza.

Nel video il proprietario compare fianco a fianco con un suo amico extracomunitario, uno dei tanti graditi ospiti del bar Cicchetto.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community