perfugas 

Birre artigianali a confronto nella rassegna Beer Boom Baam

PERFUGAS. I brand dell’artigianalità che stuzzicano il gusto dei bevitori più esigenti. Li si potrà provare (ovviamente degustandoli) il prossimo primo giugno a Perfugas, dove, a partire dalle 17,...

PERFUGAS. I brand dell’artigianalità che stuzzicano il gusto dei bevitori più esigenti. Li si potrà provare (ovviamente degustandoli) il prossimo primo giugno a Perfugas, dove, a partire dalle 17, nel piazzale della chiesa di Santa Maria de fora, si terrà la prima edizione di “Beer Boom Baam”, festival delle birre artigianali, orgoglio del luppolo e del malto made in Sardinia. Per la prima edizione di “Beer Boom Baam” gli organizzatori hanno selezionato tre birre sarde, rappresentative di gran parte dell’isola: “Marduk Brewery” di Irgoli, “Sambrinus” di Muros e “Nanumoru” di Sanluri”. In tutto saranno però quattro, perché ai tre prodotti sardi si affiancherà “Acelum”, birrificio di Castelcucco, centro del Trevigiano in cui la birra fatta in casa non è più solo un prodotto di nicchia e per pochi intenditori. Saranno allestiti stand per gli artisti della pizza, pizzaker’s school, e street food. Alle birre si potranno così abbinare panini e altri prodotti tipici. Per rendere ancora più invitante il “menù”della serata gli organizzatori hanno pensato anche alla musica. Tra un boccale e l’altro si potrà assistere all’esibizione di Street Preacher, artista islandese che
ha alle spalle una carriera più che ventennale. È un dj che spazia tra più generi: techno, acid ambient e house. La sua esibizione sarà seguita da quella dei “Monkey Wrench”, una tribute band tutta perfughese che ha gli americani “Foo Fighters” nel cuore.

Giuseppe Pulina

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community