Tula pronto a investire 240mila euro

Avanzo di bilancio in positivo, al via il contributo per il risparmio energetico

TULA. Ha segnato un avanzo positivo pari a 800mila euro il rendiconto dell’esercizio finanziario 2018 approvato nelle scorse settimane dal consiglio comunale di Tula. Permetterà all’amministrazione di attuare investimenti e agevolazioni per i cittadini utilizzando una parte dei fondi immediatamente disponibili.

Vincoli e norme burocratiche impediscono di impiegare tutta la somma, ma dall’intero avanzo si potranno utilizzare 240mila euro che il sindaco Gino Satta e i suoi amministratori hanno diviso in 40mila per spese correnti e 200mila per investimenti.

«Abbiamo operato una ripartizione dei fondi e con queste somme potremo intervenire in diversi settori – ha detto Satta – in alcuni casi rinforzando interventi già operativi e in altri realizzando nuove opere a vantaggio dell’intera comunità».

Alla prima voce dell’avanzo ci sono 40mila euro che si aggiungono ai 30mila già stanziati e che riguardano l’eco bonus, un contributo concesso ai privati per interventi volti al risparmio e all’efficientamento energetico, che rientra nella politica che il piccolo centro logudorese sta portando avanti già da tempo, favorita anche dall’introito annuale che arriva dal parco eolico di Sa Turrina Manna. Sempre in quest’ottica sono stati destinati 30mila euro per continuare la sostituzione delle vecchie lampadine con le nuove a led nell’impianto di illuminazione pubblica e stessa cifra sarà destinata per interventi di riqualificazione urbana ed in particolare per manutenzione viabilità, illuminazione e segnaletica e per il rifacimento del marciapiede di Via Roma.

Un contributo ex-novo lo avrà anche la piccola frazione di Sa Sia nella quale risiede stabilmente una piccola comunità e che potrà contare su 20mila euro tutti utilizzabili per l’impianto di illuminazione pubblica. Quasi la metà dell’intera cifra a disposizione però è stata destinata a due settori strategici legati alla mobilità e al benessere e così per la viabilità rurale ci saranno 50mila euro che si aggiungeranno agli 11mila già stanziati e riguarderanno interventi sostanziali di manutenzione di molta parte delle strade extraurbane e rurali. 70mila euro invece è la somma che si aggiunge ai 5mila euro già previsti e verranno utilizzati per tutto ciò che riguarda il verde pubblico con interventi di manutenzione e abbellimento.

«Questa è solo una prima fase di investimento poiché cercheremo di liberare altre risorse – ha aggiunto il primo cittadino – e a breve potrebbero essere disponibili ulteriori 200mila euro da destinare ad opere
pubbliche . Abbiamo partecipato anche al bando regionale Iscola, piano straordinario di edilizia scolastica, con una richiesta di 400mila euro che se concessi ci permetterebbero di intervenire in modo sostanziale sui solai della scuola elementare”.

Francesco Squintu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community