Ampliamento del cimitero, via libera a 140 nuovi loculi

Ozieri, approvato dalla giunta il progetto esecutivo per il primo lotto funzionale Nuovi cantieri: ristrutturazione nelle case da assegnare a canone agevolato

OZIERI. Con l’arrivo del bel tempo, si preannuncia l’apertura di nuovi cantieri di opere pubbliche a Ozieri. Il primo a partire è in realtà un cantiere che era fermo da tempo: quello della ristrutturazione (nell’ambito del progetto Bighinados) di una vecchia abitazione in via Pietro Maroncelli acquisita dal Comune per concederla a canone agevolato. I lavori sono rimasti fermi per mesi a causa di problemi tecnici con la ditta che li stava realizzando e nel frattempo per altrettanti mesi i residenti si stavano lamentando perché le impalcature e i mezzi di lavoro erano ancora presenti e ostacolavano il passaggio delle auto nella vicina via Lamarmora, strada davvero stretta che però è molto trafficata perché collega il cuore del centro storico con via Roma. Risolto il problema, nei giorni scorsi i lavori sono ripresi e stanno procedendo - anche se, come sottolinea un residente della zona, «con il contagocce» - ma l’auspicio è che presto quel cantiere, che si aggiunge agli altri due realizzati in via Grixoni e via Barone Mannu, si chiuda. Dopo il riavvio dei lavori, parole di apprezzamento sono espresse dal vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Gigi Sarobba, «perché il progetto Bighinados – dice – è nato per dare ulteriori risposte abitative alle famiglie ozieresi e oltretutto è un modo per rivalutare il centro storico. Un progetto che ha una lunga storia, e che certo non poteva essere ricordato solo per gli ultimi disagi procurati ai cittadini, per i quali ovviamente ci scusiamo».

Di vicina apertura è poi il cantiere per l’ampliamento del cimitero comunale, dove - come è normale che sia - lo spazio non basta mai. Nei giorni scorsi la giunta ha approvato il progetto esecutivo per il primo lotto funzionale dei lavori: poco meno di 73mila euro finanziati dalla Regione per la realizzazione di nuovi loculi con strutture prefabbricate e di sistemazione delle aree di pertinenza come i basamenti, il sistema di convogliamento delle acque meteoriche e gli impianti. Il primo lotto fa parte di un progetto più ampio che prevede in tutto la realizzazione di 140 nuovi loculi (con relative pertinenze), per un importo complessivo pari poco più di 153 mila euro, e prevede in futuro anche un secondo lotto del valore di 80 mila euro circa. Il cantiere che comunque aprirà per primo è quello per la ristrutturazione della palestra all’aperto del
Pinceto, che prevede anche la realizzazione di una passerella di collegamento alla scuola elementare e materna di via Kennedy (la nuova scuola del Cantaro) della quale la palestra ha sempre fatto parte integrante. I lavori sono già appaltati e la consegna è prevista per martedì prossimo.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community