Nato negli anni ’80 come villaggio turistico

Con i suoi 3400 metri quadri di estensione e i 9700 metri cubi di volumetrie autorizzate, il Residence riviera di Sorso è soltanto una goccia nell’oceano di ferro e cemento calati alla fine degli...

Con i suoi 3400 metri quadri di estensione e i 9700 metri cubi di volumetrie autorizzate, il Residence riviera di Sorso è soltanto una goccia nell’oceano di ferro e cemento calati alla fine degli anni ’80 al terzo pettine. Una piccola costola del mega progetto da 220mila metri cubi che in quegli anni ha cambiato per sempre il volto del paesaggio. La zona era nata ed è tuttora disciplinata secondo un piano di lottizzazione – “Lido di Platamona” risalente al 1977 – che prevedeva la realizzazione di un enorme intervento turistico-commerciale. Le cose sono andate in maniera molto diversa e ora, dopo le recenti sentenze del Tar che hanno dato ragione al Comune di Sorso – rappresentato dai legali Enrico Pintus (nella foto) e Annalena Esposito – il destino del quartiere residenziale sembra segnato.
Una mega confisca delle abitazioni sembra infatti dietro l’angolo. I tempi e i modi per ottemperare alle ordinanze di demolizione dovrebbero essere discussi in un vertice, previsto la prossima settimana a Sorso, tra l’ufficio tecnico comunale e gli avvocati. (s.sant.)




TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community