pozzomaggiore 

Schiacciato dal trattore: indagini in corso sull’incidente

POZZOMAGGIORE. Era andato in pensione da poco e da allora si dedicava ogni giorno a una delle sue passioni: l’agricoltura. E proprio mentre lavorava nel suo appezzamento di terreno (a poche centinaia...

POZZOMAGGIORE. Era andato in pensione da poco e da allora si dedicava ogni giorno a una delle sue passioni: l’agricoltura. E proprio mentre lavorava nel suo appezzamento di terreno (a poche centinaia di metri dal bivio della provinciale 8), Peppino Ezzis, un commerciante di Pozzomaggiore di 71 anni, è rimasto intrappolato sotto il trattore ribaltato. Quando i familiari non l’hanno visto rientrare per cena si sono preoccupati e sono andati a cercarlo.

Ezzis da qualche tempo aveva deciso di chiudere con il lavoro che lo portava in giro per tutti i centri del Meilogu per la consegna delle bombole di gas alle varie rivendite. Era andato in pensione ma solo formalmente, perché, come tanti suoi amici e colleghi, non aveva staccato completamente la spina e di tanto in tanto aiutava il figlio Daniele che aveva rilevato l’attività. Ma i suoi interessi erano rivolti principalmente alla campagna e a quei piccoli appezzamenti che, tra Pozzomaggiore e Semestene, si affacciano sul Rio Truddas. Com’era solito fare quotidianamente anche avantieri era andato nel suo piccolo podere per preparare il terreno alla piantumazione.

La moglie Gina Calaresu, 65 anni, e i quattro figli Piergiorgio, Danilo, Salvatore e Federica attendevano il rientro a casa per la cena. Ma i minuti passavano e quell’insolito ritardo ha cominciato a preoccupare il figlio Daniele, 39 anni, che a quel punto ha deciso di andare in campagna. Qui la terribile scoperta: il trattore era capovolto ai margini del fiume, il padre era sotto il mezzo e stringeva con forza il volante, in un ultimo
disperato tentativo di liberarsi dalla morsa mortale.

Alla richiesta di aiuto di Daniele hanno risposto immediatamente i volontari e medici del 118, i vigili del fuoco di Macomer e i carabinieri di Bonorva. Purtroppo per Peppino Ezzis non c’era più nulla da fare. (e.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community