il soccorso in mare 

Malore in barca, arriva la Capitaneria

Intervento nella notte in un motopeschereccio a Punta Scorno

PORTO TORRES
Il comandante di un motopeschereccio della marineria di Porto Torres è stato costretto ad abbandonare il timone giovedì sera - a causa di un improvviso malore – mentre si trovava in zona di pesca vicino a Punta Scorno. L’uomo si è poi sdraiato sul ponte di coperta e nel frattempo i due pescatori a bordo hanno subito allertato la sala operativa della Capitaneria di porto chiedendo urgente soccorso.. La motovedetta CP 810 della Guardia costiera, dopo aver imbarcato il personale medico, è partita in mare aperto intercettando il motopesca a circa 15 miglia dal porto. I sanitari del 118 sono saliti a bordo del peschereccio per fare i primi controlli, e dopo una accurata visita hanno ritenuto necessario un ricovero immediato per accertamenti sanitari più approfonditi nella struttura ospedaliera. Il comandante è stato quindi trasbordato sulla motovedetta della Guardia costiera per un rientro veloce in porto e le operazioni di soccorso si sono concluse intorno alla mezzanotte: è stato sbarcato nella banchina della Capitaneria di porto e trasportato immediatamente con ambulanza del servizio 118 verso all’ospedale civile di Sassari per ulteriori accertamenti cardiocircolatori, che non hanno comunque
evidenziato problemi.

Il motopesca ha fatto regolarmente rientro in porto, dove ha ormeggiato in sicurezza, e il comandante dell’Autorità marittima Emilio Del Santo ha elogiato l’operazione di soccorso dei sui marinai in un contesto difficile come le ore notturne. (g.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community