Cau: uniti contro lo spopolamento

Le priorità dell’unico candidato sindaco: il paese si svuota, riporteremo coesione e posti di lavoro

ILLORAI. La giovane squadra capeggiata dal leghista Titino Cau termina la settimana di campagna elettorale in vista delle elezioni comunali in programma domenica. La lista civica “Fermiamo lo spopolamento” è formata da Giuseppe Filia, 44 anni, Gianfranco Casu, 42, Myriam Carta, 36, Gianluca Grande, 36, Massimiliano Era, 31, Raimondo Pitzolu, 29, ed Emanuele Manunta, 34.

Cau, artigiano in pensione, è stato vicesindaco ed ex assessore all’ambiente del Comune di Illorai dal 2009 al 2014 con l’allora sindaca Pietrina Ticca, oggi è coordinatore della Lega nel Goceano ed ex candidato con la Lega, per la circoscrizione di Sassari, alle ultime elezioni regionali. Per poter governare, la lista civica dovrà raggiungere il quorum necessario del 50 per cento dei votanti.

Il programma elettorale di Cau parte dal nome stesso della sua lista: “Fermiamo lo spopolamento”. Negli ultimi dieci anni Illorai, infatti, è il comune che ha subìto il maggiore decremento percentuale con una riduzione della sua popolazione del 15,8%. La lista si presenta agli elettori come «un gruppo unito che ha realizzato un programma concreto e realistico, riunendo persone con diverse ideologie politiche il cui unico obiettivo è contrastare il crescente spopolamento attraverso la messa in atto degli obiettivi esposti nel programma elettorale. Non incentreremo la nostra campagna sulla critica di chi si propone come alternativa o di chi ci ha preceduto – hanno detto i candidati – ma è necessario analizzare ciò che finora è stato fatto, per poter capire e mettere in pratica azioni che possono in qualche modo fermare il processo di spopolamento che ha colpito la nostra comunità. Tutto ciò ha causato un impoverimento economico e sociale provocato anche dalla progressiva perdita di coesione, valore essenziale per lo sviluppo e la crescita di qualsiasi comunità».

Per il lavoro i candidati si propongono come obiettivi la revisione dei contratti in essere con Agenzia Forestas con l’obiettivo di ripristinare le quote occupazionali spettanti al paese, la richiesta di ripresa delle assunzioni all’Agris (ex istituto zooprofilattico), in quanto usufruttuario di una gran parte del territorio montano di Illorai, e la riassunzione di unità lavorative illoraesi nel vivaio Agris di Iscra.

Inoltre, massima attenzione a sostegno di associazioni culturali e sportive e la creazione di una casa di riposo comunale. Per l’ambiente, l’urbanistica e i lavori pubblici, gli obiettivi riguardano la messa in sicurezza di strutture ed edifici in stato di abbandono, la realizzazione di un’isola ecologica e la riqualificazione urbana. Tra gli altri, la lotta all’abbandono
dei rifiuti, l’attivazione di politiche per il risparmio energetico e la valorizzazione delle risorse ambientali, attraverso la creazione di servizi capaci di rendere visibili e accessibili siti di interesse storico, turistico e ambientale come Iscuvudè, Domos de Janas e nuraghi.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community