Laerru 

Consegnate le chiavi di 7 case popolari

Le abitazioni realizzate in vecchi stabili riqualificati del centro storico

LAERRU. Da qualche giorno sette nuclei familiari hanno trovato una nuova casa. Grazie alla disponibilità di fondi regionali assegnati all’amministrazione laerrese sono stati portati a termine molti interventi per la riqualificazione di vecchi immobili. Sono quasi tutti ubicati nel centro storico, secondo una scelta che mira a rivitalizzare l’area urbana più antica del paese.

Le sette famiglie assegnatarie hanno partecipato alla cerimonia di consegna delle chiavi che si è svolta nell’ufficio del sindaco Pietro Moro. La foto che li ritrae dimostra la soddisfazione di tutti, compresi gli amministratori del paese che hanno fatto dell’edilizia pubblica uno dei punti di forza del loro mandato.

Oltre al sindaco Moro, alla cerimonia hanno preso parte il vice Anna Maria Deffenu, l’assessora all’Urbanistica e ai Servizi sociali, Andreina Verre, il responsabile dell’ufficio tecnico, Alessandro Schintu, e la segretaria comunale, Gavina Turra. Per tutti, ma soprattutto per gli assegnatari degli alloggi a canone sociale, è stata una grande festa.

Presto potrebbe essere il turno di altre famiglie perché i lavori sono ancora in corso. D’altronde, la lista d’attesa comprende diversi nominativi. «Questo – dichiara Moro – ad evidenziare che anche a Laerru il problema abitativo è serio». Moro, che da qualche mese veste anche i panni di consigliere regionale, ha sottolineato la sinergia tra la Regione e il Comune che ha portato a realizzare interventi per un importo complessivo superiore a un milione di euro. «Fondi che sono stati utilizzati per consegnare alle famiglie un bene primario come la casa da noi ritenuta sempre una priorità amministrativ».

Se i risultati raggiunti sono più che positivi, anche i possibili
sviluppi potrebbero esserlo. «La Regione – tiene a far presente Moro – prosegue nel suo impegno per dare risposta al fabbisogno abitativo di un numero crescente di nuclei familiari che vivono una grave condizione economica e di esclusione sociale».

Giuseppe Pulina

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community