I ladri portano via la cassaforte

Il colpo nella notte tra lunedì e ieri: il bottino è di poche migliaia di euro. Tre banditi in fuga su un’auto

TISSI. Il bottino è di poche migliaia di euro, ma a colpire è l’audacia con cui ha agito la banda che nella notte tra lunedì e ieri è entrata in azione nella filiale del Banco di Sardegna di Tissi.

Tre persone incappucciate hanno forzato la porta di ingresso dell’istituto di credito - nella centralissima via Municipale - e per niente preoccupati dell’entrata in funzione del sistema di allarme hanno continuato nel loro piano: hanno staccato la cassaforte della cassa continua e sono scappati a bordo di un’auto. Tutto in pochi minuti, proprio mentre verso la banca convergevano i vigilantes che avevano ricevuto la chiamata automatica attraverso l’impianto anti intrusione. A Tissi sono arrivati anche i carabinieri del comando provinciale che hanno raccolto le prime informazioni per cercare di identificare i banditi. Indicazioni preziose potrebbero arrivare dalle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza della banca. Si vedono tre persone incappucciate che arrivano e con decisione - utilizzando un piede di porco - forzano la porta dell’istituto di credito, poi si dirigono spedite nella zona dove si trova la cassaforte. La scardinano e se la portano via. L’allarme è scattato intorno alle 2 e in pochi minuti i banditi erano già in fuga. I primi posti di controllo volanti attivati dai carabinieri del comando provinciale in diversi punti del territorio non hanno dato effetti immediati. Non è improbabile che il piano della banda prevedesse anche un nascondiglio sicuro, a poca distanza dalla zona dove è stato messo a segno il colpo.

Gli investigatori stanno valutando anche i video relativi alle giornate precedenti il furto, perchè non è escluso che alcuni componenti della banda abbiano effettuato un sopralluogo, e in quel caso sarebbe anche più semplice risalire all’identità dei banditi.

Le indagini dei carabinieri sono concentrate anche sull’auto che compare nel video registrato dalle telecamere, anche se pare che si tratti di un veicolo rubato nei giorni scorsi.

Non è stato ancora confermato l’ammontare del bottino perchè ieri erano in corso le operazioni di verifica da parte degli addetti della banca, ma dalle indiscrezioni emerge che potrebbe trattarsi di poche migliaia di euro. Anche perchè le operazioni di carico
del denaro hanno un limite che sarebbe intorno ai 10mila euro. Un rischio enorme, quindi, quello corso dai banditi a fronte di un bottino esiguo.

Ieri i carabinieri hanno eseguito controlli mirati in alcuni ambienti e non sono esclusi sviluppi interessanti nelle prossime ore.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community