In arrivo tutti gli arredi per il Cup ad Andriolu

Si fa più vicina l’apertura del servizio nel poliambulatorio promessa per fine 2018 I cittadini sperano che l’Ats riattivi anche la fisioterapia scomparsa da tre anni

PORTO TORRES. Nei giorni scorsi sono arrivati i primi arredi del Centro unico di prenotazione del poliambulatorio di Andriolu e nei prossimi giorni arriverà il resto dei mobili che dovrebbe permettere finalmente la riapertura di un servizio invocato a gran voce dai cittadini. La novità è di per sé importante dopo tanti mesi di attesa, nonostante le note ufficiali dell’Azienda tutela della salute parlassero dell’attivazione del servizio Cup già dalla fine dello scorso anno.

Dopo le numerose sollecitazioni dei pazienti, arriva dunque una svolta con l’arrivo degli arredi d’ufficio che andranno a completare tutta la parte riservata agli operatori del Cup e al pubblico. Secondo il progetto dell’Ats, infatti, una sala è destinata a ospitare le postazioni polivalenti dedicate al Centro unico di prenotazione, la cassa ticket e i servizi amministrativi territoriali. Una riorganizzazione degli spazi dove gli utenti e gli operatori potranno usufruire di una sala più ampia e confortevole, dotata di un nuovo impianto di climatizzazione.

Le motivazioni del ritardo nella ristrutturazione dei locali, avviata nel mese di novembre, secondo l’Azienda sanitaria sono da imputare agli interventi strutturali e impiantistici ulteriori, rispetto a quelli inizialmente previsti.

In questi ultimi mesi si è cercato di sopperire alle difficoltà mostrate soprattutto dalla popolazione anziana per la mancanza del servizio Cup, e grazie alla disponibilità della associazione Anteas si è potuto fornire sostegno a coloro che dovevano prenotare le visite mediche ricevendoli nella sede di piazza delle Regioni. Attraverso la tessera sanitaria e l’impegnativa del medico, infatti, i volontari hanno aiutato gli anziani nel percorso di prenotazione della visita.

L’auspicio a questo punto è che è il prossimo mese venga riattivato il Centro unico di prenotazione del Poliambulatorio Andriolu, e che nei locali rimasti vuoti possono trovare spazio quel servizio ambulatoriale che è sparito dai
radar della sanità portotorrese da ben tre anni. Stiamo parlando del servizio di fisioterapia, prima ospitato nei locali del quartiere Satellite, che non è stato più ripristinato creando grande malcontento alla collettività di Porto Torres, ai paesi dell’hinterland e ai medici di base.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community