ozieri 

Cartelle della Tari in ritardo, i timori dei contribuenti

OZIERI. Da giorni gli ozieresi che vivono nell’agro lamentano il mancato ricevimento delle cartelle della Tari, la tassa rifiuti, che ha come prima scadenza la data del 31 luglio, tra due giorni. In...

OZIERI. Da giorni gli ozieresi che vivono nell’agro lamentano il mancato ricevimento delle cartelle della Tari, la tassa rifiuti, che ha come prima scadenza la data del 31 luglio, tra due giorni. In ampie aree dell’abitato non urbano le cartelle Tari non sono arrivate, e mentre qualcuno ha già provveduto a saldare almeno la prima rata, altri - come qualcuno che magari ha l’impellenza di partire in vacanza - si interroga perché deve prima mettere a bilancio la quota della tassa sulla differenziata. Mentre nel centro abitato, come fanno sapere dal Comune di Ozieri, le cartelle Tari sono consegnate da una agenzia di poste private, nell’agro, soprattutto nelle zone dove esistono le cassette postali, la competenza è di Poste Italiane.

«Abbiamo già sollecitato Poste Italiane al fine di accelerare la consegna – fa sapere l’assessore al Bilancio Anastasia Ladu – e ci hanno fatto sapere che entro
pochi giorni tutte le cartelle saranno consegnate. I cittadini devono comunque sapere – aggiunge Ladu – che la prima scadenza è fissata al 31 agosto».

Gli uffici comunali sono comunque a disposizione per stampare le cartelle di chi magari deve partire in ferie. (b.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community