I candelieri “medi” scaldano la folla in attesa della Faradda

Sfilata dei ceri conclusa con la grande festa in piazza Santa Maria. Oggi il concerto della Canepa, martedì la consegna del candeliere d’oro

SASSARI. Hanno ballato e cantato al ritmo dei tamburi, tra due ali di folla sempre più calda in attesa della grande festa del 14 agosto. E, con la stessa passione e fede che anima la Faradda, hanno dato prova di attaccamento alla tradizione. Si tratta dei Candelieri Medi, che sabato hanno animato le vie della città. Prima, durante la mattina, con la sempre spettacolare vestizione dei ceri. Poi, a partire dalle 17, con il ritrovo in piazza Castello e la “faradda” nelle vie della città seguendo il percorso che da largo Cavallotti fino a piazza Santa Maria.



E i giovani portatori dei variopinti (e pesantissimi) ceri non hanno sfigurato rispetto ai portatori protagonisti della Festha Manna, modello di energia e potenza. E, incitati dalla folla sempre più numerosa ai bordi delle strade della città murata, hanno proseguito la loro discesa verso piazza Azuni e il corso Vittorio Emanuele. Il pubblico, tra cui tanti turisti, ha incitato, applaudito, fatto sentire la sua calorosa vicinanza, e chiaramente ballato insieme ai 17 ceri e ai portatori, per nulla spaventati dalla fatica e dal gran caldo.

Senza mai fermarsi i gruppi hanno continuato la sfilata verso piazza Sant'Antonio e poi corso Vico per raggiungere ormai a tarda serata piazza Santa Maria.

Ed è in questa occasione che si manifesta la differenza sostanziale con i Candelieri: i Medi, che non sono diretta emanazione dei gremi, si sono fermati nella piazza, dove si sono scatenati nelle danze con loro ceri che restano però fuori dalla chiesa. L'onore dell'ingresso è infatti riservato soltanto ai Candelieri ufficiali che sfileranno alla vigilia dell'Assunta e che nell'antica chiesa hanno il loro luogo sacro. È stata comunque una grande festa, per uno degli appuntamenti che rimane tra i più importanti prima della Faradda che scandisce, preceduta dalla discesa (questa sì “ufficiale”) dei candelieri dei bambini il conto alla rovescia verso l'appuntamento più sentito dalla città.

Sassari, i candelieri medi scaldano la folla in attesa della Faradda SASSARI. Hanno ballato e cantato al ritmo dei tamburi, tra due ali di folla sempre più calda in attesa della grande festa del 14 agosto. E, con la stessa passione e fede che anima la Faradda, hanno dato prova di attaccamento alla tradizione. Si tratta dei Candelieri Medi, che oggi, sabato 10, hanno animato le vie della città(redazione web)


Il programma di avvicinamento alla Faradda prosegue ora con il concerto per i Candelieri, lunedì alle 21 in piazza del Comune, con la banda musicale “Luigi Canepa”. Martedì alle 20 in piazza del Comune la Cerimonia di premiazione per il Candeliere d’Oro, d’Argento e il Candeliere d’Oro Speciale. Alle 20.30, in Piazzetta Sant’Apollinare – Adotta una piazza (XIII edizione), organizzata dal Gremio dei Contadini. (r.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community