Sassari in festa, è il giorno della Faradda

Si rinnova il rito della discesa dei candelieri. Oggi a Nulvi e domani a Ploaghe le altre suggestive processioni

SASSARI. Sassari in festa per la "Faradda". Stasera 14 agosto la tradizionale discesa dei Candelieri rinnova un rito antichissimo.

Si comincia alle 18 da piazza Castello, dove gli undici ceri delle corporazioni cittadini muoveranno per scendere lentamente lungo il Corso e proseguire quindi il cammino verso la chiesa di Santa Maria dove il voto della città sarà sciolto ancora una volta, prevedibilmente ben oltre la mezzanotte.

Il percorso
Il percorso

I candelieri scenderanno in quest'ordine: Macellai, Fabbri, Piccapietre, Viandanti, Contadini, Falegnami, Ortolani, Calzolai, Sarti, Muratori e Massai.

Attesa, come sempre, una folla strabocchevole, composta dai tantissimi turisti che accorrono in città per assistere a una delle manifestazioni più suggestive del calendario delle feste in Sardegna, ma sopratutto tantissimi sassaresi che non rinuncerebbero a partecipare al rito della "Faradda" per nessuna ragione al mondo.

I candelieri di Nulvi
I candelieri di Nulvi

Sempre oggi un'altra manifestazione popolare di grande richiamo S'Essida di Nulvi. Alle 16 i tre mastodontici ceri escono dalla chiesetta che li custodisce e poi vengono trasportati in una emozionante e frenetica corsa dai portatori  nel percorso storico sino al trionfale rientro in chiesa per lo scioglimento del voto. 

I ceri di Ploaghe
I ceri di Ploaghe

Terzo evento a Ploaghe, dove però la processione con i due maestosi ceri della tradizione vengono portati in processione il giorno di Ferragosto a partire dalle 18. In questo caso però i ceri non vengono utilizzati solo a Ferragosto, ma anche in altre tre occasioni.

Un inserto sui Candelieri sul giornale in edicola e nella versione digitale

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community