Tradizioni 

Romana fa festa per San Lussorio

Messa nella grotta dove visse l’eremita. Una cena a base di vitello

ROMANA. Il comitato per i festeggiamenti in onore di San Lussorio e l’associazione Pro loco di Romana, in collaborazione con l’amministrazione comunale ed il patrocinio dell’Unione dei Comuni del Villanova, hanno predisposto il calendario per celebrare il santo, che si terranno a Romana il 20 e 21 agosto 2019.

La sera del 20 agosto il paese si trasferisce per una notte nel sagrato della chiesa rupestre ricavata nella roccia, tra le poche rimaste integre in tutta Europa, dove Lussorio soggiornò durante il suo periodo da eremita, per sfuggire alle persecuzioni romane.

Si comincia alle 18,30, con la celebrazione dei vespri solenni, ed a seguire la messa solenne. Alle 20,30 “Il vitello a San Lussorio”, cena con menu a base di carne di vitella cotto alla spiedo, arrostito con una lenta cottura e servito con verdura e frutta.

Il 21 agosto, dalle 9,30 le funzioni religiose in onore di San Lussorio con la messa nella grotta, e a seguire, la processione con il santo che abbandona momentaneamente la chiesa rupestre per poter far visita, con una solenne processione, al paese di Romana, per poi soggiornare nella chiesa della patrona “Beata Vergine Maria Regina degli Angeli”.


Al termine del rito religioso il comitato, in concerto con la Pro loco offrirà un rinfresco a tutti i presenti. Chiude i festeggiamenti, nella piazza centrale di Romana, alle 22, lo spettacolo “In duo’s tour”, con Carla De Nule e Massimo Pitzalis.

Leonardo Arru

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro