Dal 1959 frutta e verdura una passione di famiglia

L’anniversario della rivendita alle “quattro cantonate”, la più longeva in città Nello storico negozio in via Turritana si sono alternate tre generazioni di Delrio

SASSARI. Da sessant’anni e per tre generazioni al servizio dei sassaresi. Il 2019 segna un record per il negozio di frutta e verdura Delrio in via Turritana, o meglio “alle quattro cantonate” , come in città tutti chiamano l’incrocio con via Università che rappresenta una delle pietre miliari della Sassari commerciale. Correva l’anno 1959 quando Giovanni Delrio – era il 12 febbraio –, tirò su per la prima volta la serranda di quello che ora rappresenta il più antico ortofrutta cittadino. Nonostante siano passati numerosi lustri, il negozio di “signor Giovannino”, perché così continua ad essere conosciuto anche se il suo fondatore è ormai scomparso dal 2004, non ha mai visto stop, cambi di gestione o trasferimenti continuando a rappresentare un punto di riferimento per chi apprezza i prodotti locali e i suoi sapori e profumi unici e in particolare quelli della tradizione culinaria sassarese.

«Siamo sopravvissuti ai lavori per i sottoservizi nel centro storico e alla Ztl mentre nella sola via Università negli ultimi 10 anni hanno chiuso 27 attività commerciali – scherzano Angela e Giovanni, figlia e nipote di Giovannino Delrio–. E siamo sopravvissuti perché continuiamo a offrire produzioni di qualità, privilegiando i frutti e gli ortaggi che arrivano da aziende e orti del territorio: Sorso, Sennori, Badesi, Valledoria e Alghero».

Giovanni Delrio, che porta il nome del nonno ed è figlio di Salvatore che con cinque dei sei figli del capostipite hanno cominciato a lavorare da giovanissimi nel negozio, con i suoi 25 anni rappresenta la terza generazione dei Delrio. Nonostante la giovane età ha le idee chiare. «Rappresentiamo l’alternativa alla grande distribuzione e al low cost – afferma – e ci siamo adeguati alle richieste di una clientela che con i tempi frenetici della vita quotidiana sono cambiate. Prepariamo alcuni prodotti, sollevando dall’incombenza di tagliare verdure, consegniamo la merce a domicilio. Servizi che sono apprezzati, e che ci consentono di conservare i clienti che anche loro ci seguono da tre generazioni e che non sono solo sassaresi, ma di altri centri vicini:, da Porto Torres ad Alghero, fino a Stintino. Anzi, sono proprio questi ultimi clienti la maggioranza». Giovanni ha portato il negozio su Facebook, ha creato un nuovo logo e sta pensando a un restyling dei locali che conservano ancora quella semplicità che accomuna tante rivendite del settore.

Lo gestisce con la zia Angela che era
una bambina di 11 anni quando ha cominciato a dare una mano al padre. «Che ricordi...». E quasi si commuove guardando la foto di “Giovannino” che campeggia su una parete e da cui il babbo getta lo sguardo sulle prelibatezze esposte che profumano l’aria e fanno venire l’acquolina in bocca.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro