La crescita di Sassari nelle fotografie aeree scattate in 64 anni

Campagne e oliveti trasformati in giganteschi quartieri  Immagini a confronto dal 1954 ai giorni nostri

SASSARI. Com’è cambiata Sassari negli ultimi 60 anni? Quanto è cresciuta? Per scoprirlo, ma soprattutto per farsi un’idea visiva dell’espansione urbanistica della seconda città sarda, sul web esistono diversi strumenti (Google maps, geoportale nazionale e SardegnaFotoAeree) che consentono di vedere le fotografie aeree e satellitari del territorio a partire dagli Anni 50 fino ai giorni nostri. Sul nostro sito web (www.lanuovasardegna.it) abbiamo pubblicato una settantina di immagini di Sassari e dei suoi quartieri, mostrando come sono cresciuti fino a oggi, con foto scattate nel 1954, 1977, 1998, 2006, 2010, 2013 e 2018.

Interi quartieri sono nati dove prima c'erano solo campagne, oliveti e orti, da Latte Dolce a Sant'Orsola, da Predda Niedda a Carbonazzi, passando per Luna e Sole, Monte Rosello e Li Punti.

Un viaggio nel tempo, da quando la città aveva solo 70mila abitanti, e non era dotata di una zona industriale e commerciale, a oggi, con un consumo di territorio che è quadruplicato in 64 anni.

Osservando con attenzione le foto in cui si vede l’intera città, si può notare che le campagne sono ormai costellate da migliaia di abitazioni. Case di campagna,
tanto amate dai sassaresi, che hanno cambiato il volto all’intero territorio.

L’urbanizzazione (a volte selvaggia), infatti, non riguarda solo i quartieri veri e propri, ma una enorme fetta del territorio comunale, che arriva fino alla zona di Ottava e di Platamona.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community