Turista cade in mare, salvata

La donna stava facendo un video ed è finita in acqua. Interviene l’equipaggio della “Sara D.”

PORTO TORRES. La passione per i video con il telefonino ha tradito una turista di Moncalieri che è caduta in mare e deve la vita all’equipaggio del traghetto Sara D. È successo sabato sera ma la notizia è trapelata solo ieri, quando i protagonisti del salvataggio sono stati ringraziati dal comandante della capitaneria di porto, Emilio Del Santo.

I fatti. Una cinquantenne di Moncalieri stava filmando con il telefonino l’arrivo del traghetto della compagnia Gnv nel porto commerciale quando, camminando in avanti senza guardare il suolo, ha messo il piede oltre la banchina ed è caduta in mare. Attimi di panico tra le persone presenti nella lunga banchina Dogana-Segni, perché la donna non sapeva nuotare e invocava aiuto. Le grida sono state udite dall’equipaggio del traghetto della Delcomar, la motonave “Sara D.” che trasporta i passeggeri sull’isola dell’Asinara, che sono scesi immediatamente dall’imbarcazione per andare a soccorrere la turista piemontese. «Siamo corsi con le dotazioni di sicurezza – racconta il direttore di macchina, il carlofortino Fabio Parodo – e mi sono messo su un parabordo della banchina tenendo saldamente per mano la signora: nonostante lo spazio scomodo e limitato, con gli altri passeggeri che attendevano in banchina la nave siamo riusciti a tirarla su con una cima robusta».

Da quel momento è scattata la procedura di soccorso all’interno del molo, e il direttore di macchina ha allertato la Capitaneria di porto e il servizio 118 per controllare lo stato di salute della signora. «Doveva imbarcarsi con la nave della Gnv per ritornare a Genova – aggiunge Parodo – ed era quindi necessario un controllo medico prima di affrontare una intera nottata a bordo del traghetto: una passeggera si è qualificata come infermiera, convincendola ad andare al pronto soccorso per poter poi viaggiare tranquillamente verso casa».

La donna era in vacanza in Sardegna assieme al marito, alla sorella e al cognato, tutti alloggiati dentro un camper. Fortunatamente, in acqua non ha mai perso conoscenza e tutto l’equipaggio della motonave della Delcomar era pronto comunque a buttarsi in mare per salvarla.

La signora, dopo i controlli medici, alle 23,30 di sabato si è imbarcata con il resto della famiglia, sorridente per lo scampato pericolo, sulla nave con destinazione Genova. L’azione del salvataggio ha evidenziato la collaborazione tra gli operatori portuali e le persone presenti sulla banchina, e tutti i marittimi imbarcati sulla Delcomar hanno anche ricevuto l’elogio del comandante della Capitaneria di porto Emilio Del Santo.

Ieri mattina, il capitano di fregata ha ricevuto l’intero equipaggio della “Sara D.” negli uffici dell’Autorità marittima: ha consegnato un capellino della Guardia costiera al direttore di macchina Fabio Parodo, all’allievo ufficiale di macchina Fabio Arrais, al marinaio Cesare Moretto e al comandante
Gianluca Utzeri. «Nell’occasione hanno dimostrato grande spirito di iniziativa e prontezza operativa nel prestare soccorso ad una turista caduta nelle acque portuali – detto -, e ne hanno consentito l’immediato recupero nonostante il buio e il fatto che la donna non sapesse nuotare».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community