Comunità montana, lascia il presidente Cosseddu

Bufera nell’ente del Goceano: «Il clima è mutato, mi dimetto con sollievo» All’origine dei malumori i fondi non utilizzati per una serie di cause pendenti

BONO. Il presidente della Comunità montana del Goceano Enzo Cosseddu, sindaco di Benetutti, si dimette dal suo incarico. «Fin dal primo momento in cui si è prospettato per me questo incarico, che ricopro dal luglio 2017, ho inteso il mio ruolo squisitamente come servizio ai cittadini che operano e vivono nel nostro territorio - ha detto Cosseddu -. Il clima che si respirava in quel periodo, in seno agli amministratori locali, era per lo più sereno, cordiale e collaborativo. Ora questo clima è mutato – spiega – fino al punto che si può facilmente leggere, nelle parole di alcuni sindaci, un rancore ed animosità che, oltre a non appartenermi caratterialmente, rendono meno puntuale e incisiva l’attività amministrativa».

Non solo. «La percezione dei non addetti ai lavori può portare a relegare la verità a pura fantasia – ha proseguito Cosseddu –, mentre le informazioni contraffatte rischiano di apparire dotate di tutti i caratteri della verità rivelata. A tutto questo va aggiunto il recente avvicendamento amministrativo nel Comune di Illorai, che ha modificato il quadro politico».

Il malumore nell’ente, che comprende i Comuni di Bono, Bultei, Burgos, Nule, Benetutti, Esporlatu, Illorai, Anela e Bottidda, si respirava già da qualche mese. Per il presidente Cosseddu era da poco arrivata la notizia della mozione di sfiducia da parte dei sindaci di Burgos, Salvatore Arras, di Esporlatu, Franco Furriolu e del delegato del Comune di Anela, Franco Cosseddu che così spiegavano: «Ci sentiamo tirati fuori da tutto. Il rapporto di fiducia si è ormai incrinato senza punto di ritorno».

A monte del problema il tesoretto della Comunità Montana. «Il tesoretto è fermo perché non possiamo usare quei soldi – ha spiegato Cosseddu –. Potendo farlo sarebbero già stati divisi tra i Comuni del Goceano». E in nota diramata qualche settimana fa l’assessore al territorio ed agricoltura della Comunità Montana del Goceano, Bachisio Falchi, spiegava che «la Comunità Montana è in attesa di diverse sentenze definitive da parte del tribunale che possono cambiare il volto dell’intero ente passando da un ipotetico arricchimento ad un eventuale e dannoso impoverimento ed indebitamento che ricadrebbe su tutti i Comuni del Goceano. Per questo si decise, con il parere del revisore dei conti,
degli avvocati e degli indirizzi che prevede la legge, di vincolare l’importo pari alle cause fino al termine delle cause stesse». «Non nego – conclude Cosseddu – di provare sollievo dopo la decisione di lasciare questo incarico. Avrò più tempo da dedicare al mio Comune e ai miei cari».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community