Foto

Gigi Riva, i 74 anni di un mito intramontabile

CAGLIARI Gigi Riva compie oggi 74 anni. E tutta Italia si unisce al coro degli auguri per l’uomo che ha indissolubilmente legato la sua vita alla Sardegna. Rombo di tuono arrivò in Sardegna 55 anni fa, con l’idea di tornarsene subito a casa. Lui nato a Leggiuno in provincia di Varese sognava l’Inter. Invece non è più andato via lasciando segni indelebili: lo scudetto del Cagliari del 1970 e l’amore per la terra che lo ha accolto. Tuttora capocannoniere azzurro (35 gol in 42 gare) in carriera ha segnato 248 gol. (a cura di enrico gaviano)

Sassari, la grande festa di Halloween invade il Corso

SASSARI. Grande successo per "Su mortu mortu il nostro Halloween", con migliaia di persone, e tantissimi bambini, che hanno preso d'assalto il Corso per ammirare le maschere "horror". L'evento di stasera, mercoledì 31, arrivato alla sua terza edizione, è ideato e organizzato dall'associazione Tusitala con la direzione artistica di Monica De Murtas. L'iniziativa promossa dai commercianti del Corso è stata realizzata con il patrocinio del Comune di Sassari e la collaborazione di numerose realtà culturali e commerciali che operano nel centro storico. Tra queste la Scuola di Teatro delle attrici Daniela Cossiga e Antonella Masala che hanno preparato i giovanissimi artisti in scena. Partner del progetto anche la compagnia La botte e il Cilindro e il Moderno Cityplex. A dare un fascino noir alla serata anche gli effetti scenici della ditta Scenosist. A partire dalle 17 i bambini si sonno trasformati in mostri, zombie e fantasmi e sono andati in giro per il Corso interpretando il loro personaggio dark. I giovani performer hanno “infestato” le vetrine e attraverso mini performance hanno chiesto ai commercianti “Su mortu mortu” e “Is Animeddas” ovvero un'offerta dolce per le anime dei defunti. Effetti scenici, giochi di luci e una colonna sonora decisamente noir hanno trasformato le vetrine del corso in tanti piccoli palcoscenici e l'intera strada, che per l'occasione è stata chiusa al traffico, in un set cinematografico perfetto per l'arrivo degli ospiti d'onore della serata. Avvolti dalla fitta nebbia della Transilvania al calar delle tenebre si sono manifestati al pubblico: la dama nera, la sposa cadavere, e lo zombie motociclista (foto Ivan Nuvoli) VIDEO Sassari, la grande festa di Halloween invade il Corso

Beatrice Giglio, la bellissima fotomodella cagliaritana che sogna di diventare reporter

CAGLIARI. Si chiama Beatrice Giglio, ha 21 anni, è di Cagliari, e fa ma fotomodella da quando aveva 15 anni. Studentessa in Lingue e Comunicazione, con il sogno di diventare giornalista professionista, pratica sport da quando era bambina (soprattutto nuoto), nel tempo libero fa volontariato, ama viaggiare e sta scrivendo un romanzo. «Quello di fotomodella è un lavoro nato per caso sei anni fa - racconta Beatrice -. Da quel momento, di tanto in tanto, ho continuato a scattare con diversi fotografi, anche per varie collaborazioni: qualche anno fa infatti il marchio Fornarina ha pubblicato sul suo sito degli scatti realizzati con la fotografa Alexandra Mascia in cui indossavo i loro costumi. Ho posato poi per la linea di abbigliamento MonMonde e da poco ho realizzato un lavoro con la boutique di Cagliari Annatheis. A breve realizzerò altri progetti importanti, anche fuori dalla Sardegna». Nonostante i vari lavori che ha fatto, la giovane cagliaritana ha sempre dato priorità allo studio e ai suoi progetti per il futuro. «Amo scrivere da quando sono piccola - racconta la fotomodella -, e tutt’ora sto lavorando a un libro, che spero di pubblicare entro il prossimo anno. Sono al secondo anno di università e, dopo la specializzazione, vorrei diventare reporter e viaggiare, raccontando con verità quello che vedono i miei occhi. Credo che dedicarsi allo studio e impegnare anni sui libri, possa essere davvero utile solo se si è partecipi del mondo in cui si vive, presenti. Non voglio svegliarmi un giorno e accorgermi di aver vissuto da estranea in un posto che, seppur immenso, è casa mia. Sono una ragazza molto curiosa. Per questo sto iniziando a cimentarmi anche nello studio di nuove lingue. Ho frequentato per un anno un corso di cinese, e ho da poco iniziato a seguire le lezioni di arabo nella mia facoltà, con l’intenzione di proseguire questo studio anche dopo la laurea». Beatrice è una ragazza molto sportiva: ha praticato nuoto per più di 10 anni, anche a livello agonistico. Ha giocato a tennis, pallavolo e basket, ha praticato anche atletica e apnea subacquea per un anno e mezzo. «Vivere in Sardegna è una immensa fortuna per me - aggiunge la bella cagliaritana -. Fino a dicembre, riesco a ritagliarmi degli spazi per andare al mare e fare lunghe nuotate. Nutro un forte senso di appartenenza verso la mia terra. Quando i miei amici non sardi attribuiscono certe peculiarità del mio carattere (come la testardaggine) al mio essere sarda, non posso che andarne fiera. Adesso il mio sogno più grande è quello di fare una esperienza di volontariato in Africa - conclude la fotomodella -: vorrei vedere questo continente con occhi diversi, non da semplice turista, e confrontarmi da vicino con una realtà diversa. Soprattutto per sentirmi in qualche modo utile per gli altri, specialmente i bambini». (Le foto sono di: Antonio Dettori, Maria Francesca Orrù, Lewis Deaves, Fabiano Caddeo, Andrea Bianchi e Alexandra Mascia) (a cura di Federico Spano) (Beatrice Giglio su Instagram)

Maltempo, albero caduto a Sassari: tragedia sfiorata

SASSARI. Tragedia sfiorata nel quartiere Latte Dolce, a Sassari. A causa delle abbondanti piogge e delle forti raffiche di vento, un grosso albero di ulivo si è abbattuto sull'asfalto colpendo una Opel Astra che passava proprio in quel momento. Per la donna alla guida solo un grosso spavento mentre la carrozzeria della vettura è rimasta danneggiata. Super lavoro per gli agenti della Polstrada sassarese impegnati a soccorrere gli automobilisti e a garantire la sicurezza. Altri alberi sono caduti sulla strada statale 131, all'uscita di Sassari, in direzione Cagliari, sulla «Camionale» in direzione Porto Torres, e sulla ex 291 in direzione Alghero. In tutti i quartieri della città si registrano cornicioni e cartelli stradali abbattuti, cassonetti rovesciati e luminarie semaforiche danneggiate: vigili del fuoco, agenti della polizia municipale e volontari della protezione civile impegnati ovunque per garantire sicurezza e rimuovere gli ostacoli per strada.

Antonella Pintori, la miss di Sorso maga dei dolci in cucina

SORSO. Si chiama Antonella Pintori, ha 27 anni, e da quando era giovanissima sfila, partecipa a concorsi di bellezza e posa come modella. Antonella nel 2013 ha partecipato a due selezioni per Miss Italia, ad Alghero e a Porto Cervo «È stata una bella esperienza nonostante non abbia vinto nessuna fascia - racconta -, ma bisogna essere sempre contenti di provarci e soprattutto si deve sorridere sempre. Questo è il mio motto. Provarci sempre, arrendersi mai». Negli anni successivi, la giovane di Sorso ha partecipato a diverse sfilate, compresa una benefica per Theleton. Appassionata di make up e cucina, ha di recente creato la pagina Facebook "LedeliziediAntonella" nella quale mostra le sue ricette e cerca di dare consigli a chi ama la cucina. Attualmente fa parte dell'agenzia di moda Capoterra2000 e la sua ambizione è quella di poter sfilare e posare indossando abiti da sposa.

Viaggio fotografico fra i luoghi abbandonati, il progetto del sassarese Alessandro Doro

SASSARI. “Un posto nel tempo” è il titolo del progetto fotografico creato dal sassarese Alessandro Doro. «L'intento è quello di ridare vita ai luoghi abbandonati e dimenticati dalla società contemporanea - spiega il fotografo -, la società del consumo in corsa perenne, in cui tutto ciò che non riesce a stare al passo parrebbe destinato a diventare irrimediabilmente vecchio e, conseguentemente, a perdere ogni ragion d’essere fino a cadere nell’oblio. Ma questi luoghi nascondono una infinità di storie che aspettano di essere raccontate. Al loro interno sembra di percepirne gli abitanti in scorci di vita quotidiana, con le loro emozioni e inquietudini. La macchina fotografica è ormai l’unico mezzo attraverso il quale questi luoghi possono riemergere dal silenzio a cui sono stati condannati». Alessandro Doro è nato a Sassari nel 1979 e si è avvicinato per caso alla fotografia nel 2014. Ha quindi iniziato a seguire diversi corsi di fotografia tenuti dal fotografo con Marco Sanna dell’Associazione Mastros de Lughe e ha vinto il concorso fotografico #sassaridalbus nel 2015. «Per me la fotografia è una forma di comunicazione emozionale - conclude il sassarese -, un linguaggio che riesce a trasmettere sensazioni che le parole non esprimono. Inoltre unisco questa passione per il trekking e l’esplorazione e, per finire, da circa un anno ho iniziato a dedicarmi con soddisfazione al genere del ritratto, di cui qualche foto è già stata pubblicata sul quotidiano “La Nuova Sardegna”». (Alessandro Doro su Instagram e su Facebook) (a cura di Federico Spano)

Ciak si gira: anche la Nuova Sardegna set per il nuovo film di Pino & gli Anticorpi

Sassari. Anche la Nuova Sardegna a Predda Niedda set per il nuovo film del duo comico Pino & gli Anticorpi (i fratelli Michele e Stefano Manca) dal titolo "Come se non ci fosse un domani". Nel cast Eva Grimaldi, Giovanni Caccioppo, Rita Pelusio, Rossella Brescia e i giovani sardi Francesca Zara e Massimiliano Madda. La troupe girerà scene anche all'Asinara, Alghero, Porto Torres, Cagliari, e in alcune zone dell'entroterra. Il film, diviso per episodi, racconterà la Sardegna contemporanea con le sue aziende, le bellezze naturali, le città e il tema dominante sarà il precariato. La regia di Igor Biddau, la sceneggiatura dei fratelli Manca con Nicola Alvau

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro