Tags: sub

Paura per un sub in ritardo

Attimi di paura ieri a Castelsardo per il mancato rientro di un sub uscito con un amico per una battuta di pesca. A lanciare l’allarme il compagno appena tornato a terra. Mobilitazione, con i...

Dal mare di Alghero ritornano a galla gli spumanti Akenta

Dal mare di Alghero ritornano a galla gli spumanti Akenta

di Nicola Nieddu

ALGHERO . Dopo sei mesi di immersione a trenta metri di profondità nelle acque di Porto Conte, l'Akènta rivede la luce. Ieri si è ripetuto quello che, da sette anni, è una sorta di rito per la...

Fondali marini del Parco liberati dalle gomme

Fondali marini del Parco liberati dalle gomme

PORTO TORRES. I subacquei dei centri diving center Cala d’Oliva e Roccaruja hanno contribuito ieri mattina alla raccolta di circa 100 chili di pneumatici abbandonati nelle acque del golfo dell’Asinara...

Sub a lezione per un nuovo modo di andare in acqua

PORTO TORRES. Si è rivelato un gran successo il Training Gue Sardegna Nord organizzato da Sette Mari Tech Dive ed Explorer Team Diving Center con la partecipazione dell'Ente Sportivo Aics, delle...

Porto Torres, pulizia dei fondali da plastica e immondizia a Scogliolungo e Renaredda

Porto Torres, pulizia dei fondali da plastica e immondizia a Scogliolungo e Renaredda

PORTO TORRES. Un paio d'ore in acqua, a ripulire i fondali dalle immondizie lasciate da chi non ha a cuore l'ambiente, la bellezza delle coste e del mare turritano. In una magnifica giornata di sole, a fare su e giù nello specchio acqueo della Renaredda, dello Scogliolungo e delle spiaggette artificiali, per il quinto anno consecutivo i ragazzi dell’Asd Cala d'Oliva Diving Center in collaborazione con Asso.Ve.la. e Associazione "La Prana", con il supporto della Capitaneria di Porto e la collaborazione dell’amministrazione comunale che, attraverso Ambiente 2.0, ha fornito le buste per raccogliere i rifiuti garantendone al contempo il ritiro.

I quindici sub dell’associazione presieduta da Alessandro Masala, con l’ausilio di due gommoni e delle barche delle due associazioni amiche, hanno scandagliato i fondali recuperando di tutto un po’, dalle bottiglie in vetro e plastica ai piatti in plastica, dalle buste e vaschette di plastica con palette per i gelati ai materiali da pesca, dalle lattine a cordame e persino un computerino di quelli in dotazione nelle banche.

Felice dopo le due ore trascorse in acqua Alessandro Masala che, ringraziando Asso.Ve.La, Associazione "La Prana", Capitaneria e Comune per la collaborazione, ha detto: «Siamo molto soddisfatti perché per noi è molto importante mantenere l'ambiente sano e pulito e, da subacquei, è bello restituire qualcosa al nostro grande amore, il mare, dopo tutto quello che ci da». (fotoservizio di Emanuele Fancellu)

I sub ripuliscono il fondale da plastica e immondizia

I sub ripuliscono il fondale da plastica e immondizia

PORTO TORRES. Un paio d'ore in acqua, a ripulire i fondali dalle immondizie lasciate da chi non ha a cuore l'ambiente, la bellezza delle coste e del mare turritano. In una magnifica giornata di sole,...

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro

Redazione | Scriveteci | Rss/xml | Pubblicità | Privacy

DBInformation SpA. - Sede Legale Viale Giulio Richard 1/a – 20143 Milano - Capitale Sociale Euro 120.000,00 i.v. - R.E.A. Milano n. 1280714 - Registro Imprese di Milano n. 09293820156 - CF e Partita IVA 09293820156.

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.