La Dinamo è salva, niente cessione del titolo

Il grande basket rimane a Sassari. L'assicurazione è giunta dal presidente della Dinamo Banco di Sardegna, Luciano Mele, al termine dell'incontro con il presidente della Regione sarda, Ugo Cappellacci, che si è fatto garante per l'iscrizione della società sassarese al prossimo campionato di Legadue

CAGLIARI. Il grande basket rimane a Sassari. L'assicurazione è giunta dal presidente della Dinamo Banco di Sardegna, Luciano Mele, al termine dell'incontro con il presidente della Regione sarda, Ugo Cappellacci, che si è fatto garante per l'iscrizione della società sassarese al prossimo campionato di Legadue. Quindi niente cessione del titolo sportivo a Capo d'Orlando, come era stato ipotizzato ieri se non fosse stata versata una fidejussione bancaria di 400 mila euro entro lunedì prossimo.

Dopo l'apertura della Regione nei giorni scorsi, Mele e Cappellacci si sono incontrati questo pomeriggio ad Arzachena. "Ringrazio il governatore per l'impegno preso - ha detto il presidente della Dinamo -: la Regione si è fatta garante dell'operazione, scongiurando così la cessione del titolo sportivo. Era quello che volevamo, siamo contenti perchè la Dinamo resta a Sassari e i tifosi potranno ancora godersi il grande basket".

Dopo aver perso la finale play-off per la promozione in A/1
con Soresina, Sassari ha rischiato di scomparire. Dopo l'appello del presidente Mele, tutta la città si era mobilitata con l'iniziativa del comitato spontaneo per il mantenimento alla città e alla regione della Legadue la Dinamo che in tre giorni ha raccolto impegni scritti per quasi 200.000 euro

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista