La Santa Croce sforna altri azzurri e si gode il primato

Pipiciello e Vietro convocati alle selezioni regionali, la prima squadra è in testa al campionato di serie D

OLBIA. Al giro di boa dei vari campionati di basket, la Nivea Santa Croce è soddisfatta dei risultati fino a oggi conseguiti in tutte le categorie dove le sue squadre sono impegnate.

Partendo dai più piccoli del minibasket, i risultati ottenuti sul campo sono ottimi ma ancor più importanti sono quelli in fatto di entusiasmo e partecipazione numerica.

Il lavoro svolto dai tecnici della società a partire dai vari progetti basket svolti nelle scuole primarie hanno dato un notevole impulso all'attività giovanile portando ad un corrispondente incremento d'iscrizioni di mini atleti al palasport Da Tome.

Nella categoria Under 15, la squadra si sta esprimendo ad un livello veramente alto. Nell'ultima partita giocata lo scorso fine settimana a Olbia al cospetto la Dinamo 2000 di Sassari, vinta per 84 a 62, si è vista una maturazione tecnica e fisica che ha fatto sorridere il coach Alessio Lai, sempre molto attento e concentrato a decifrare qualsiasi sfumatura dei suoi allievi e che fa ben sperare nella corsa alla qualificazione per le finali regionali.

Anche nell'Under 17 si è registrata un'altra prestazione convincente che ha portato alla vittoria casalinga contro lo Sportissimo di Sassari per 92 a 75.

Anche in questo caso può dirsi più che soddisfatto il coach Tore Franzini per la prestazione dei suoi giovani che stanno dimostrando di crescere sempre di più dal punto di vista tecnico, complici anche le convocazioni di tutti gli atleti del 1998 nella formazione senior che capeggia la classifica della serie D regionale.

A tal proposito riempie d'orgoglio e soddisfazione la recente convocazione alle selezioni regionali in chiave "progetto azzurro" di Federico Vietri, classe 1999, e di Mattia Pipiciello, classe 1998.

Per quanto riguarda il campionato di serie D, ci si trova a tre quarti del suo cammino e la Nivea Santa Croce occupa oggi la prima posizione, in compagnia del Marrubiu.

Nell'ultimo appuntamento del campionato, giocato sabato scorso in casa contro il San Sperate e vinto per 81 a 61, si sono messi in evidenza tutti i giocatori convocati, dando una vera prova di forza agonistica corale, accompagnata da una forza di gruppo, che ha dato l'impressione a chi ha potuto assistere alla partita

di una consolidata sicurezza nei propri mezzi.

La scelta della serie D, anziché della serie C regionale, come più volte spiegato dalla società, aveva la finalità di permettere ai giovani del vivaio di crescere in serenità, obbiettivo finora raggiunto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller