la maglia da non assegnare

Emanuele e Travis Diener, dopo di loro nessun altro 12

SASSARI. Un giocatore così forte, non c’è dubbio, a Sassari non si era mai visto. E averlo avuto sotto gli occhi per quattro anni è stata una delizia. Ora che Travis Diener, a meno di clamorosi...

SASSARI. Un giocatore così forte, non c’è dubbio, a Sassari non si era mai visto. E averlo avuto sotto gli occhi per quattro anni è stata una delizia. Ora che Travis Diener, a meno di clamorosi ripensamenti, lascerà la Dinamo e il basket giocato, in tanti vorrebbero vedere la sua maglia appesa al soffitto e mai più indossata. Il problema però è più complesso perché la maglia numero 12 della Dinamo prima di Travis è stata indossata da un altro giocatore che ha fatto la storia di questa società e cioè Emanuele Rotondo.

Non uno qualunque: stiamo parlando del recordman per presenze e punti, tre lustri passati a bombardare il canestro, con quasi 5000 punti segnati tra A2 e Legadue, ovvero campionati professionistici con giocatori stranieri. Per di più a quella maglia Emanuele Rotondo, che ora è tecnico del settore giovanile biancoblù, era talmente affezionato che pur di indossarla rinunciò alle offerte di club di Serie A molto prestigiosi e decise di seguire la Dinamo in B1 per tre stagioni. Anche un giocatore come Emanuele è difficile da replicare, perché altri sassaresi da 15-20 punti di media a certi livelli non se ne sono più visti. Insomma, anche se TD12 è già una leggenda non sarebbe molto rispettoso nei confronti del grande capitano appendere sul soffitto la “sua” maglia con un altro nome. Tanto più che quando Rotondo lasciò la Dinamo fu annunciato proprio il ritiro delnumero 12, ma l’addio fu troppo traumatico e non se ne fece più nulla. Quel numero è stato così utilizzato per qualche anno, poi è arrivato Travis e le nuove generazioni l’hanno identificato con lui. Ma non è così e allora per evitare gaffe la soluzione

migliore potrebbe essere decidere di non assegnarla più, senza però cerimonie ufficiali e stendardi. Anche perché solo il fatto di giocare con quel numero, caricherebbe il nuovo arrivato di una responsabilità immensa: come si fa a succedere a Emanuele Rotondo e Travis Diener ?(r.s.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro