ATLETICA

Europei a squadre: vince la Germania l’Italia è settima

ROMA. Nella seconda giornata della finale Super League dell’Europeo per Nazioni, un’Italia solida e orgogliosa rovescia il brutto risultato della prima, risalendo dal decimo al settimo posto (lo...

ROMA. Nella seconda giornata della finale Super League dell’Europeo per Nazioni, un’Italia solida e orgogliosa rovescia il brutto risultato della prima, risalendo dal decimo al settimo posto (lo stesso occupato a Gateshead un anno fa) e scacciando l’incubo retrocessione emerso l’altro ieri. Nessuna vittoria individuale per uomini e donne in maglia azzurra, ma una serie di prestazioni di assoluto livello, e di piazzamenti sul podio o dalle sue parti. Il migliore, Fabrizio Donato, secondo nel salto triplo con la misura di 16,82, ma vanno sottolineati anche i terzi posti centrati da Chiara Rosa nel getto del peso (17,92), Giordano Benedetti negli 800 metri (1’46”45) e Giulia Viola nei 5000 metri (personale portato a 15’40”30).

A livello di prestazioni, spicca in particolare l’80,37 di Norber Bonvecchio nel lancio del giavellotto, quarta prestazione italiana di sempre, con un azzurro nuovamente oltre gli 80 metri dopo nove anni d’attesa. A livello assoluto, spiccano il 6,90 della tedesca Malaika Mihambo nel salto in lungo (seconda prestazione mondiale 2014), il 67,42 dell’altro tedesco Robert

Harting nel lancio del disco, e l’86,13 di Robert Hoffmann (sempre Germania) nel lancio del giavellotto. L’Europeo per Nazioni va alla Germania, che interrompe un dominio della Russia che durava da tre edizioni. Sul terzo gradino del podio, la Francia, di due sole lunghezze sulla Polonia.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro