La “cantera” biancoblù prende corpo a Cagliari

Sta per entrare nel vivo il progetto Dinamo Lab che sarà dedicato ai giovani Non ci sarà la prima squadra in Divisione B: «Non vogliamo fare concorrenza»

SASSARI. Il mercato è ancora in fase esplorativa, intanto la “cantera” biancoblù con base a Cagliari è ai nastri di partenza. Il progetto Dinamo Lab è una realtà ma, almeno per ora, rispetto ai termini coi quali venne annunciato nella conferenza stampa alla Club House, c’è una novità: la prima squadra, che avrebbe dovuto partecipare alla Divisione nazionale B, non si farà. Il nome Dinamo Lab ieri compariva nell’elenco ufficioso della Lnp delle squadre in coda per il ripescaggio ma la procedura non andrà avanti.

Solo giovani. Il motivo è che gli eventi hanno superato il progetto. Nel senso che qualche settimana fa un torneo post-campionato organizzato dalla Fip (e criticato da una parte degli addetti ai lavori) aveva messo in palio uno “spot” proprio nella Divisione B e ad aggiudicarselo è stata l’Olimpia Cagliari. A questo punto la Dinamo ha fatto un passo indietro: «Mettere su una squadra in quel campionato aveva un senso se fosse servito a portare qualcosa in più alla città – spiega il presidente Stefano Sardara – mentre per noi sarebbe stato una sorta di sfogo agonistico per dare ai ragazzi la possibilità di partecipare a un torneo vero. Ora che Cagliari ha già la sua squadra in quel campionato, non avrebbe senso andare a fare concorrenza. Soprattutto perché il nostro progetto vero è quello della “cantera” e infatti con quello andremo avanti: in questo mese di luglio i nostri tecnici saranno a Cagliari per organizzare un settore giovanile Dinamo Lab». Sardara non chiude però la porta a un eventuale campionato ancora più competitivo: «Dovesse liberarsi un posto in Silver potremmo anche pensarci». Per adesso, però, l’attenzione è tutta sul progetto di una giovanile da impiantare a Cagliari.

Mercato. La dirigenza biancoblù tiene le posizioni, mentre i primi nomi accostati alla Dinamo stanno prendendo altre strade. Dopo Joe Ragland (Milano) anche Brad Wanamaker prende altre strade: andrà a giocare a Bamberg, avversaria della Dinamo in Eurocup l’anno scorso, agli ordini di Andrea Trinchieri. Resta in piedi, forse, il discorso MarQuez Haynes che ora ha dietro anche Venezia. La Reyer sembra decisa a saccheggiare i resti di Siena e dopo aver firmato Jeff Viggiano sembra aver

trovato un accordo anche con Matt Janning. E la presenza di due ex compagni di squadra potrebbe essere un richiamo importante per Haynes, che avrebbe comunque richieste di ingaggio importanti e in più è anche legato contrattualmente all’Olimpia Milano, con la quale aveva cominciato la stagione.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller