promozione

Il Ghilarza punta sulla continuità e sceglie Andrea Pia come mister

GHILARZA. Sciolto il sodalizio con Nino Cuccu il Ghilarza ha scelto la linea della continuità affidandosi all’esperienza di Andrea Pia con l’obiettivo di conquistare una comoda salvezza. Il tecnico...

GHILARZA. Sciolto il sodalizio con Nino Cuccu il Ghilarza ha scelto la linea della continuità affidandosi all’esperienza di Andrea Pia con l’obiettivo di conquistare una comoda salvezza.

Il tecnico di Norbello prende le redini della prima squadra dopo quattordici anni trascorsi ad allenare i reparti giovanili del vivaio giallorosso.

Proprio sulle nuove leve l’Unione sportiva fa assegnamento per costruire un percorso che la riporti gradualmente ai fasti dell’ultimo campionato e che un domani legittimi aspirazioni più alte. L’organico della prima squadra è quasi al completo ma non ne faranno più parte il difensore Ayoub Idrissi e il portiere Alessio Matzuzi, ceduti alla Nuorese; l’ex numero 1 Salvatore Montella, alle prese con una lunga terapia di riabilitazione, il difensore Pietro Ginesu, il centrocampista Fabio Surano e gli attaccanti Giorgio Ferraro e Simone Stocchino.

Sono confermati, invece, Fabio Chergia tra i reparti difensivi,  Mattia Saba nelle linee più avanzate, i centrocampisti Sergio Madau e Francesco Fadda e i giovani fuori quota che nell’ultima stagione si sono misurati con avversari di livello superiore.

L’esperienza nel torneo di Promozione ha permesso di mettere in luce il talento del giovane portiere Andrea Carta e svelato il potenziale del difensore Davide Sciolla, dei centrocampisti Luca Mura e Mattia Oggianu e degli attaccanti Luca Marcangeli, Domenico Nuscis, Matteo Uras e Andrea Onida.

Oltre a loro, nella rosa figurano altri due estremi difensori: Andrea Laconi e Antonio Sechi, prelevato dal Borore.

Il calciomercato porterà a Ghilarza anche Pietro Manca, attaccante in forza all'Atletico Cabras, e il centrocampista dell'Abbasanta Gabriele Mele. Previsto infine il rientro dal Moterra di Simone Schirra e Mauro Zago.

L’aver fatto certe scelte – chiarisce il presidente del Ghilarza Salvatore Fadda – non significa che il Ghilarza abbandona le proprie ambizioni, ma che ci i vuole arrivare diversamente programmando il futuro con i ragazzi che sono cresciuti nelle formazioni giovanili. Il nostro appello

è allora che questa nuova fase venga condivisa da tifosi, sostenitori, sponsor e genitori con una presenza più numerosa e partecipe. Chiunque voglia entrare a far parte della dirigenza può farlo: le porte sono aperte a tutti»,  è l’invito del presidente Fadda.

Maria Antonietta Cossu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community