Calangianus, inizia oggi l’era Scano

Il nuovo mister giallorosso debutta col Castelsardo. San Teodoro, c’è il La Palma

OLBIA. Con il ritorno all’ora solare cambiano gli orari dell’inizio delle partite nei campionati dilettantistici. In serie D (calcio d’inizio fissato per le 14.30) tutto l’interesse dei tifosi galluresi si sposta sul Comunale di Budoni dove la squadra di casa gioca il derby con l’Arzachena. Cinque mesi dopo il drammatico spareggio per evitare la retrocessione, le due squadre si affrontano in situazioni completamente diverse risptto alla precedente sfida della stagione precedente: il Budoni è reduce da una sconfitta onorevole a Viterbo, battuta d’arresto che ha fatto precipitare la formazione allenata da Raffaele Cerbone all’ultimo posto in classifica in condominio con l’Anziolavinio. L’Arzachena, nonostante un ripescaggio arrivato soltanto l’11 agosto, sta disputando un ottimo campionato e lo dimostra il quinto posto in classifica e l’imbattibilità in campionato che dura proprio da quella gara di playout dello scorso maggio a Budoni. Un’incerottata Olbia invece va nella tana della capolista Ostiamare, partita nella quale i bianchi faranno di tutto per non vedere aumentare il distacco tra le due squadre, che adesso è di sette punti.

In Eccellenza (15) debutto stagionale in panchina di Franco Scano a Calangianus: il mister lurese è chiamato a ripetere la miracolosa salvezza dello scorso anno e oggi la sua nuova squadra dovrà cercare di battere, davanti al pubblico di casa, la matricola Castelsardo. Un impegno casalingo anche per il San Teodoro: per i viola allenati da Tommaso Tatti c’è da superare l’ostacolo rappresentato dai cagliaritani del La Palma. Nel torneo di Promozione una trasferta insidiosa attende l’unica formazione gallurese impegnata questo pomeriggio, vale a dire l’Ilvamaddalena: la squadra di Fabrizio Murgia gioca a Orosei con la Fanum, reduce dal primo successo stagionale. Ieri pomeriggio c’è stato l’anticipo di Tempio, con i galletti vincenti per 1-0 nel derby col Lauras.

In Prima categoria, anticipata a ieri pomeriggio Oschirese-Buddusò, oggi la partita più importante della sesta giornata si gioca a Berchidda, dove i bianconeri di Gianni Casula (reduci dalla prima sconfitta stagionale, a Golfo Aranci) cercano di fermare la corsa inarrestabile dello capolista Stintino (cinque vittorie su cinque). Impegni casalinghi sulla carta abbordabili attendono sia il Monti di Mola (ospita l’Ottava) che il Porto Rotondo (riceve il Mesu ’e Rios Ozieri). In Seconda categoria,

trasferta difficile per la capolista Luogosanto sul campo dell’Anglona Laerru. Anche le più immediate inseguitrici giocano fuori casa: il Tavolara a Sennopri con la Robur, il Biasì ad Arzachena contro la Stella Smeralda. Le altre gare: Aglientu-Trinità e Mediterranea-San Giorgio. (p.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller