Festa di fine anno per i baby ciclisti di Ozieri

La Giorgione diventa “Palazzago Ozierese”. La scuola intitolata all’ex vicepresidente Felice Bertulu

OZIERI. Ancora un anno all'insegna dei primati il 2014 del G.S. Giorgione Ozierese Carrera. La società logudorese con i suoi novantasette tesserati ha conquistato ben novanta vittorie in tutte le categorie con ben 6 titoli regionali e numerosi piazzamenti nei primi cinque. Le gare organizzate sono state quattro nei comuni di Ozieri, Mores, Nughedu San Nicolò e Alà dei Sardi. Le cifre sono state fornite domenica nella sede della società, ,nel quartiere fieristico di San Nicola, alla presenza del sindaco di Ozieri Leonardo Ladu, dell'assessore allo sport Giuseppina Sanna, dei dirigenti, di atleti e genitori. E’ stata una giornata speciale che ha avuto come ospite d’onore il tecnico Olivano Locatelli, uomo di spicco del ciclismo mondiale, direttore sportivo del Team Palazzago e talent scout di molti ciclisti tra cui Fabio Aru, professionista dell'Astana.

La Palazzago è affiliata col sodalizio ozierese che dal 1° gennaio 2015 prenderà il nome di Palazzago Ozierese Carrera.

Il momento clou della manifestazione è arrivato quando il presidente Camboni, il sindaco e la signora Maria Michela Meloni, moglie del compianto vice presidente Felice Bertulu, hanno scoperto la targa inviata dalla Federazione Ciclistica Italiana con la scritta Scuola di Ciclismo "Città di Ozieri - Felice Bertulu".

Infine la presentazione del nuovo consiglio direttivo che sarà cosi composto: Antonio Camboni presidente, Piero Serra vice presidente, Stefano Canu, Salvatore Camboni, Ulisse Piga, Sandro Giuffrida, Loreno Deledda, Marco Chessa, Antonio Michele Fantasia, Dante Usai, Tino Demurtas, Giovanni Ortu, Ivan Satta, Monica Murtinu e Don Michele Vincis consiglieri, Antonio Nieddu e Mario Satta direttori sportivi, Eliana Fois

medico sociale.

La manifestazione si è conclusa con un pranzo offerto dalla società, con gli auguri per la stagione appena conclusa e con tanti buoni propositi per quella che sta per cominciare. Sperando che i successi di Fabio Aru siano da esempio per tanti altri piccoli campionnici.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller