Alghero, ultime 5 giornate da primato

La svolta dopo l’avvento di Marco Sanna in panchina. In arrivo tre rinforzi

ALGHERO. Marco Sanna fa volare l’Alghero. Con l’arrivo del nuovo allenatore, la squadra catalana è diventata irresistibile, gioca un buon calcio e i risultati le danno ragione. La corsa verso la salvezza adesso sembra meno difficile dopo il bruttissimo avvio di stagione, con dodici sconfitte consecutive. Dopo i primi due allenatori, Gianmario Rassu e Peppino Rassu, è arrivato Marco Sanna, una carriera in A con Sampdoria e Cagliari, a parte i trascorsi con Torres e Nuorese. Il cammino dell’Alghero nelle ultime cinque giornate è da primato con tre vittorie e due pareggi così come hanno fatto Castiadas e San Teodoro, meglio di loro solo la capolista Muravera con quattro vittorie e un pareggio.

Insomma un Alghero ritrovato: «Credo molto nel lavoro – ha evidenziato il tecnico giallorosso – ma il merito è dei ragazzi che si applicano e seguono quanto gli viene insegnato. Devo anche ammettere che, a differenza delle prime gare, ora posso disporre di alcuni giocatori importanti che prima per infortuni vari non erano disponibili. Diciamo che ho preteso che cambiassero alcune cose negli allenamenti, prima di tutto portandoli da tre a quattro sedute settimanali. E poi si devono allenare tutti. Quando sono arrivato capitava di trovarsi con una decina di ragazzi. Per migliorare bisogna sacrificarsi e lavorare sodo».

Marco Sanna è arrivato ad Alghero con la squadra ultima in classifica a zero punti e il morale sotto i tacchi. C’è voluto il suo coraggio per accettare questa sfida. «Ho voluto allenare l’Alghero perché ho intravisto che c’erano spiragli positivi. Si poteva solo fare meglio, però prima ho voluto parlare con la società e i giocatori. La nuova dirigenza ha garantito che rinforzerà l’organico con due-tre elementi. A breve dovrebbero arrivare una punta, un difensore e un altro portiere visto che ultimamente siamo stati costretti a scendere in campo senza dodicesimo».

In attesa dei rinforzi Marco Sanna ha dovuto fare i conti con partenze importanti come Sebastian Fraschini e Fabio Ladu, che hanno indebolito ulteriormente la già striminzita rosa, ma il mister non si è perso d’animo e ha proseguito nel suo lavoro ottenendo risultati straordinari e risollevando morale e classifica. Tra i possibili nuovi arrivi potrebbe esserci il ritorno dell’attaccante Fabrizio Serra. «Spero che i nuovi giocatori arrivino prima della ripresa del campionato». E vanta i nuovi dirigenti: «Sono persone serie e faranno di tutto per chiudere

questa stagione nel miglior modo possibile per poi programmare la successiva. Intanto Ora pensiamo ai due prossimi match il 4 e il 6 gennaio contro Ploaghe e Porto Torres. Avversari che rispettiamo, ma contro i quali dobbiamo scendere in campo per raccogliere il massimo».

Nicola Nieddu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller