Il Latte Dolce travolge il Portotorres

Sassaresi a valanga contro i ragazzini rossoblù, che crollano solo nella ripresa

PORTO TORRES. Una tripletta a testa per gli ex rossoblù Sias e Usai fa prendere il largo al Latte Dolce in un match senza storia – soprattutto nella seconda frazione – contro i giovanotti del Portotorres. Sulla panchina turritana ha esordito il nuovo mister Sandro Soro, ex fantasista del Thiesi di qualche anno fa, che ha fatto debuttare in prima squadra diversi atleti delle giovanili grintosi e determinati a contrastare l’illustre avversario che viaggia nei quartieri alti dell’Eccellenza.

Il terreno di gioco infame ha penalizzato certamente una formazione tecnica come quella sassarese, costretta ai lanci lunghi e ai fraseggi al limite dell’area di rigore per cercare il pertugio giusto che portasse al vantaggio. I locali si sono difesi ordinatamente, pur subendo la supremazia territoriale degli ospiti, e solo sulle le conclusioni di Piga (sbatte sulla traversa) e di Ruggiu (a fil di palo) la difesa rischia di capitolare. L’unica puntata portotorrese è in un traversone a centro area, deviato dalla gambe di un difensore sassarese che per poco non infila il proprio portiere. Nel finale di tempo, però, il Latte Dolce intensifica le puntate offensive e crea le premesse per il vantaggio: al 40’ c’è un calcio di rigore a favore che Usai conclude sul palo, ma nei minuti di recupero si allunga Sias in piena area per infilare la palla in rete.

I turritani speravano di andare imbattuti al rientro negli spogliatoi, ma il gol improvviso taglia letteralmente le gambe alla squadra di casa quando fa il suo ritorno in campo. Gli ospiti sono decisamente più tonici e disposti a stringere d’assedio l’area di rigore avversaria: dopo il primo giro di lancette, infatti, l’altro ex Usai raddoppia approfittando di una incertezza nell’area portotorrese. Lo stesso attaccante ci riprova qualche minuto dopo, ma trova l’estremo Mazzette pronto alla deviazione. Al 60’ triplica ancora Sias, che prova anche la quaterna con una conclusione che il portiere devia con i piedi. All’80’, con i padroni di casa ormai in difficoltà, arriva la quarta rete con la punizione del solito Sias, impreziosita da una traiettoria velenosa che supera la barriera e si infila imparabilmente all’angolino. Il gemello del gol Usai diventa protagonista degli ultimi minuti, prima girando di resta in rete sottomisura e poi calciando al volo sul secondo palo un traversone proveniente dalle retrovie. Stand ovation per questa stupenda realizzazione da manuale del calcio, che i tifosi di casa avevano già visto in altre occasioni quando il capitano del Latte Dolce vestiva la maglia del Portotorrese. Nei titoli

di coda la rete del difensore Luiu, che aumentava il bottino ospite e lasciava poco spazio alle eventuali recriminazioni da parte della società turritana. A fine partita il terzo tempo, con la colomba pasquale per addolcire una contesa corretta sotto tutti i punti di vista.

Gavino Masia

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro