«Il traguardo è vicinissimo, domenica non falliremo»

Curiosando in Prima. Il centrocampista del Bonorva Mario Fadda non ha dubbi «Per noi sarebbe un risultato eccezionale ma anche lo Stintino merita di salire»

SASSARI. Novanta minuti ancora per piombare sul traguardo della promozione, un ultimo sforzo che nel girone C di Prima si apprestano a compiere Bonorva e Stintino, appaiate in vetta anche dopo il penultimo turno, con il Li Punti staccato sempre di un solo punto. Anche domenica scorsa hanno tutte vinto, lasciando invariato il panorama e rimandando così il verdetto all'ultimo istante di un combattutissimo campionato. Tre squadre, tra loro chi brinderà al salto di categoria e chi verserà calde lacrime per il sogno infanto.

«Spero che vada su anche la seconda classificata, dopo un simile cammino anche lo Stintino, meriterebbe di essere promosso». Lo dice Mario Fadda, che guida dal campo la squadra bonorvese allenata da Daniele Vargiu, dando per... scontato il primato finale del team biancorosso. «Non dovrebbero esserci sorprese - spiega - perchè giocheremo in casa l'ultima gara contro il fanalino di coda Gimnasium e non posso pensare a un risultato diverso dalla vittoria. Lo Stintino ha un compito più delicato, dovendo affrontare in trasferta un'avversaria insidiosa e mai disposta a regalare qualcosa come l'Ottava. Probabile comunque che si chiuda in parità e se varranno i risultati degli scontri diretti siamo in vantaggio anche in questo caso. Difficile invece che la spunti il Li Punti, avendo un punto di distacco e andando a giocarsi le ultime chance sul campo del Porto Rotondo, quarto in classifica».

In tema di impegni duri, non doveva avere vita facile il Bonorva a Burgos, contro una pericolante a caccia di punti per blindare la salvezza, ma è finita con un tris secco. «E' stata gara vera - conferma Fadda - e il punteggio non deve ingannare, quei 3 punti ce li siamo conquistati con grande determinazione».

Al via la squadra biancorossa era accreditata per un torneo di vertice, «ma forse non da primato e per noi - sostiene l'esperto centrocampista, 11 reti all'attivo - è già un un grandissimo traguardo trovarci così in alto. All'andata siamo stati frenati da 8 pareggi che potevano minare il progetto di risalita, ma abbiamo avuto pazienza e aspettato

che il lavoro desse i suoi frutti, raccolti nel girone di ritorno con 11 vittorie in 14 partite. La nostra forza? Credere nel secondo posto e pensare poco al primo, perchè sembrava impossibile riuscire a riprendere lo Stintino, che ha avuto anche dodici punti di vantaggio.

Sandra Usai

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller