Exploit del Sarroch e festa per la Solo 3P, la B2 parla sardo

I campidanesi giocheranno i playoff per entrare in B1 I sassaresi hanno conquistato una storica salvezza

SASSARI. Playoff per il Sarroch, salvezza per la Solo Pellico 3P Sassari. Si chiude con tutti gli obiettivi centrati la stagione per le squadre sarde ancora in bilico nel campionato nazionale di B2 maschile.

La formazione campidanese si è imposta per 3-0 (25-17, 25-22, 26-24) nell’ultimo impegno contro il Velletri, conquistando la seconda posizione, che le permette di disputare in casa la prima gara e l’eventuale “bella” nel primo turno della seconda fase stagionale, che la vedrà opposta al Montorio Teramo.

«Eravamo un po’ tesi, ed abbiamo dovuto lottare più del previsto – spiega il tecnico Fabrizio Sarno – ma questi playoff sono arrivati. Stiamo analizzando alcuni video del Teramo, non sembrano dei fenomeni, ed anche loro appaiono come una squadra “casalinga”, quindi siamo fiduciosi, potendo contare sul fatto di disputare le gare determinati del turno fra le mura amiche. Ed è proprio in casa dovremo dare il massimo

Porta a casa un risultato storico la Solo Pellico 3P Sassari, che battendo in tre set (25-20, 25- 18, 25-22) il Castello Roma 3-0 ha conquistato una salvezza che una squadra maschile sassarese attendeva da decine di anni. «È un risultato meritato - sottolinea il coach Camillo Matta – con le squadre migliori del girone abbiamo disputato delle gran belle gare, toppando solo quella a Sarroch, e lo abbiamo dimostrato anche sabato. Ora abbiamo una base sulla quale bisogna lavorare per migliorare ancora, integrandola con gli atleti più promettenti che abbiamo nel settore giovanile».

Chiude la stagione in bellezza anche la Meridiana Olbia, capace di espugnare con il punteggio di 3-1 (13-25, 26-24, 25-23, 25-22) il terreno di gioco dell’Arvalia Roma, già qualificata per i playoff. «Dopo il primo set abbiamo forzato di più l’attacco – racconta l’allenatore Andrea Schettino – crescendo in in tutti i fondamentali, e l’opposto Andrea Trova ha messo giù tanti palloni, pur dovendo giocare con Fabrizio Lai libero ed Umberto Damaro al centro».

Vittoria anche per la NordEst Costruzioni Arzachena, che, già retrocessa, ha avuto ragione del Talete Roma per 3-1 (25-23, 23-25, 25-21, 25-17), mentre l’Ariete Vestis Oristano si è congedata cedendo in tre set (23-25, 15-25, 18-25) sul campo della capolista Roma 7.

Tutto già deciso in B1, dove l’Olimpia Sant’Antioco chiude con il botto espugnando il campo dell’Alba per 3-1 (25-22, 25-19, 21-25, 25-18). «Una ulteriore conferma della crescita di questa squadra – è il commento del dirigente Pierpaolo Lai –

dal punto di vista tecnico e umano. Vogliamo ripartire da questo gruppo, e dalla conferma del tecnico Pascuali». Niente da fare per Cagliari e Iglesias, retrocesse da tempo, sconfitte in tre set a Santa Croce (16-25, 8-25, 14-25) e in casa dal Segrate (17-25, 16-25, 17-25).

Fabio Fresu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro