Floris: orgoglioso dei miei ragazzi

TONARA. "Non so come ringraziare i miei ragazzi. E' stata durissima ma ci abbiamo creduto fino all'ultimo minuto. Onore agli avversari per il loro gioco. Ma ritengo che abbiamo meritato di passare il...

TONARA. "Non so come ringraziare i miei ragazzi. E' stata durissima ma ci abbiamo creduto fino all'ultimo minuto. Onore agli avversari per il loro gioco. Ma ritengo che abbiamo meritato di passare il turno". Pesa le parole Antonello Floris, noto Lello, l'uomo del miracolo tonarese che ieri ha gioito a lungo assieme a dirigenti e ai calciatori per la qualificazione ottenuta in quella che si può considerare la partita perfetta per i tonaresi. Ora il turno successivo ad Oristano, dove i locali dovranno affrontare la Kosmoto, che rappresenterà l'ultimo ostacolo prima di arrivare in eccellenza.

Sul fronte Siliqua, visi lunghi e poca voglia di parlare.

Mister Piras ha contestato l'espulsione e la mancata concessione del rigore. Ha fatto, sportivamente, gli auguri ai locali. Ma i volti scuri e la poca voglia di dire due battute la dicono lunga sullo stato d'animo del Siliqua che comunque è uscito a testa alta dal campo tonarese. (g.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro