vittoria al 120’

Tonara, i supplementari per mandare a casa il Siliqua

TONARA. All’ultimo respiro, come nei migliori film thriller. In un finale incandescente e tra le proteste degli ospiti, il Tonara delle grandi occasioni non delude mai. Sono arrivati in 500 a...

TONARA. All’ultimo respiro, come nei migliori film thriller. In un finale incandescente e tra le proteste degli ospiti, il Tonara delle grandi occasioni non delude mai. Sono arrivati in 500 a sostenere la squadra di Antonello Floris nel match dei playoff contro il Siliqua. Una partita che vale una stagione. I locali, in gran spolvero vogliono la partita perfetta e per certi versi ci riescono. Soprattutto sotto il profilo del risultato, contro un avversario che gioca un bellissimo calcio, diventando insidioso da metà gara in su. I locali riescono a spuntarla ai supplementari grazie alla grinta e alla visione di gioco di alcuni elementi come Antonio Pili, faro come non mai per i tonaresi. La cronaca viene aperta dai locali al 18’ con un gran tiro di Sanna che lambisce il palo. Al 22 discesa di Bodano, tiro secco e tuffo di Michele Pili a deviare in corner. Sulla battuta il portiere locale esce alto esventa la minaccia. Al 31’ azione di Amorati, passaggio per Cacciuto il cui tiro si spegne a lato. Al 38’ azione da manuale per i locali: Sanna scappa via, salta un difensore e passa la palla all’accorrente Calaresu che si libera di un marcatore e tira in porta. Sulla traiettoria però trova il braccio di Serventi che devia. Ancora il portiere ospite protagonista al 44’ su tiro di Antonio Pili. Si va all’intervallo. I due tecnici strigliano le squadre e i contendenti che escono dagli spogliatoi appaiono ancora più motivati della prima frazione di gioco. Soprattutto il Tonara che parte a testa bassa e dopo due minuti realizza il gol del vantaggio, grazie ad Enrico Pili pronto a ribattere in rete dopo un miracolo di Serventi su tiro di Calaresu. Il Tonara vuole il raddoppio: al 59’ tiro di Sanna, a lato. Al 61’ ci prova Calaresu. Attaccando però i locali si scoprono e prestano il fianco alle folate offensive degli ospiti. Al 71’ fuga di Cacciuto, passaggio per Farris che restituisce il pallone. Sulla traiettoria però si inserisce Atzori che devia alle spalle dell’incolpevole Michele Pili che inutilmente si protende in tuffo per evitare il goal. Il Tonara accusa il colpo e vacilla: il Siliqua diventa il padrone del campo per qualche minuto. All’80 tiro di Amorati, palla fuori. Al 83’ Michele Pili para su Farris. Al 91’ azione dubbia in area locale: Cacciuto scappa via in contropiede e va al contatto con Pili in area; i locali protestano con veemenza. Il direttore di gara considera fortuito il contatto e non concede il rigore. Si agita moltissimo il tecnico ospite Piras che viene espulso. Stessa sorte tocca a Deligia del Tonara.

Sull’uno a uno le squadre vanno ai supplementari. I tempi di recupero sono tesissimi. Tutte e due le squadre cercano il goal, impegnandosi in un duello epico. Ma sospinti da un pubblico mai domo,

sono i locali a trovarlo nel secondo extra time, grazie al “Trattore” Simone Calaresu che realizza mandando in delirio l’intero comunale. È il due a uno che decide il match. E il Tonara va avanti e sogna. Giovanni Melis decide il match. E il Tonara va avanti e sogna.

Giovanni Melis

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro