Vai alla pagina su Tutto Dinamo
basket playoff

Dinamo Sassari bellissima e da infarto: batte Reggio e ora si giocherà lo scudetto in gara 7

Al termine di una partita epica, che ha richiesto tre tempi supplementari, i biancoblù piegano la Grissin Bon e conquistano il diritto a giocarsi il tricolore nell'ultima decisiva sfida che si disputerà venerdì sul parquet emiliano

LA DIRETTA MULTIMEDIALE

SASSARI. Bellissima, incredibile, da infarto. Una gara 6 indimenticabile. La Dinamo Sassari vince per 115-108 una sfida a dir poco epica, superando la Grissin Bon Reggio Emilia dopo tre tempi supplementari. Lo scudetto 2015 è ancora in palio: Cinciarini & C., che guidavano la serie per 3-2, hanno lottato alla morte per mettere a segno il match point ma la pazza squadra biancoblù ha fatto ancora di più. Il tricolore se lo prenderà chi, venerdì, riuscirà a vincere la settima e ultima sfida di una serie scudetto fantastica.

Che carattere gli uomini di Meo Sacchetti, a cominciare da uno stellare Jerome Dyson, per continuare con Lawal, Sanders, Logan, Brooks e tutti gli altri: nell’ultimo tempo supplementare, i biancoblù sono riusciti a contenere Cinciarini e compagni, che hanno gettato in Sardegna due ghiotte occasioni per diventare campioni d’Italia.

Nel primo quarto le due squadre sono molto contratte, ma Dyson con 8 punti e un paio di assist porta Sassari 17-13, prima che si scateni un’inatteso Cervi per Reggio. La frazione di gioco si conclude sul punteggio di 24 a 20 per i padroni di casa, nonostante un pericoloso 0 su 5 da tre punti.

Nel secondo quarto parte ancora bene la formazione isolana, che grazie ad un gioco da tre punti di Brooks si porta a + 7, ma gli uomini di Menetti reagiscono alla grande appoggiandosi soprattutto da Dalla Valle che con tre triple consecutiva riporta la Grissin Bon in partita, addirittura superando i padroni di casa. Reggio punta soprattutto sul gioco di squadra (con assist e organizzazione) e ottiene molto dalla panchina, mentre Sassari mette in campo soprattutto il suo atletismo, in particolar modo con Lawal a rimbalzo, ma come per tutta la serie pecca dalla lunga distanza. I primi due tempi si chiudono quindi sul 43 pari.

Finale scudetto, epica gara 6: le azioni più belle

Nel terzo quarto, al termine del riposo lungo è ancora Sassari a provare l’allungo con la sua prima tripla realizzata da parte di Logan. Si scatena il lituano Kaukenas per Reggio, che con dieci punti nel quarto riesce addirittura a permettere alla sua squadra di mettere il muso in avanti per il 63-64 di fine quarto.

Gli ultimi dieci minuti sono nuovamente all’insegna dell’equilibrio: Lawal è strepitoso sia a rimbalzo che in attacco, mentre Reggio rimane in partita grazie ad un grande gioco di squadra in grado di mandare a segno un grande Cinciarini, come Silins e Della Valle. A un minuto e 17 secondi dal termine una grande palla rubata da Dyson, con successiva schiacciata in contropiede, regala al Banco di Sardegna un mini vantaggio di 2 punti sul 78 a 76. La risposta è di Polonara che a 30 secondi dal termine pareggia. Sassari spreca l’attacco con uno sfondamento e all’ultimo tiro, Cinciarini manda sul ferro la palla del possibile scudetto reggiano, rimandando il verdetto all’over time.

Il film di una giornata indimenticabile

Il primo supplementare vede immediatamente protagonista Amedeo Della Valle, che con due strepitose triple manda in vantaggio i suoi. Strepitoso anche Polonara che a sua volta con una tripla lancia l’allungo, poi concretizzato sul più 5 dal contropiede di Kaukenas. Logan con una tripla di tabella accorcia sul meno due e Sassari ha in mano la palla del pareggio con Dyson, che a due secondi dal termine ristabilisce le distanze sul 90 pari. Nuovamente Cinciarini ha in mano la palla dello scudetto in penetrazione, ma per la seconda volta consecutiva sbaglia e si giunge quindi al secondo over time. Secondo tempo supplementare che regala subito un grande slancio ai padroni di casa, che si portano sul più 5 con Logan, ma Reggio con i suoi italiani è brava a ricucire e a rimandare il verdetto all’ennesimo supplementare. Al terzo over time Sassari con Dyson si sblocca nel tiro dalla lunga distanza e grazie ai suoi 8 punti consecutivi riesce a portare a termine vittoriosa questa splendida maratona.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller