Giavellotto, record sardo per Giulia Gramignano, 17 anni: 39,89

L’allieva della Libertas Campidano ha migliorato il precedente primato di Ilenia Murgia (39,56) nel meeting di atletica leggera Città di Selargius

SASSARI. Il record sardo nel giavellotto dell'atleta di casa Giulia Gramignano, 17 anni, impreziosisce il Meeting Città di Selargius-Terra Sarda -Trofeo Libertas Memorial Spartaco Meloni, manifestazione valida anche come prova del Superpremio 2015.

Gramignano (allieva della Libertas Capidano Selargius) ha fatto volare il suo attrezzo da 600 grammi al nuovo record sardo assoluto di 39,89. Con questo lancio la lanciatrice selargina allenata dal nuorese Flavio Stochino (ex campione italiano junior della specialità) ha cancellato dall'albo dei primati Ilenia Murgia (Olimpia Bolotana) con il suo 39,56 stabilito nel 2010 che era anche primato junior (under 20).

leggi anche:

L'allieva giavellottista campidanese quindi con questo lancio si è presa ben tre record sardi, quello assoluto, quello junior e quello allieve (con attrezzo da 600 grammi visto che quello con il giavellotto da 500 già le appartiene).

Il Meeting che celebrava il 65° anno di attività della Pol. Libertas Campidano Selargius, ha offerto tante altre belle e interessanti gare a partire dalla prova dei 200 metri dove il campione sardo Marco Muscas (Cus Cagliari) ha vinto con il tempo di 22”07 (v-0,7) impegnato a fondo da Federico Aru, Alessio Cubeddu e Giovanni Tamponi (22”47, 22”63 e 22”71).

Nella stessa prova donne conferma anche per Nadia Neri (Cus Cagliari) che vince con 24”94 (v-1,6) precedendo ancora la compagna Alessandra Marceddu (25”34) e Elena Cruccas (Amsicora, 25”56).

Molto bella anche la gara dei 400Hs dove Gigi Becca (Cus Sassari) si rifà della sfortuna dei campionati sardi e si impone con 54”32 precedendo il primatista e campione sardo dei 110Hs Gianmarco Pira (Oristano, 55”50), Andrea Corda e Marco Spanu (55”62 e 55”98).

Da segnalare anche la vittoria dell'allievo Enrico Sorano (Tespiense Quartu) volato nel lungo al suo nuovo personale di 7 metri (v+1,5) davanti a Cristiano Perseu (Oristano, 6,71). Nella stessa prova donne 5,55 per Daniela Lai (Cus Cagliari) davanti all'allieva campionessa sarda Thaynara Tommasini con 5,45.

Nel peso Elisa Pintus (Shardana) si è imposta con 12, 72, Marco Mori (Amsicora) negli 800 con 1'57”23 su Riccardo Usai (1'57”76) e degno di nota anche il 10”33 (v-0,7) di Daria Kaddari (Tespiense ) negli 80 metri cadette.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community