Akeno e Jouaher trionfano a Gonnesa, vittorie per distacco

La keniana e il magrebino hanno dominato le due gare Cinzia Meloni e Michele Carta primi della pattuglia dei sardi

GONNESA. Trentesima edizione della Gonnesa corre nel segno delle gazzelle africane. Il grande appuntamento con la corsa su strada ha finito per premiare nella prova del trentennale la keniana Martha Akeno e il magrebino Samir Jouaher.

Le attese della vigilia sono state mantenute in pieno. Prima in quella femminile di 5600 metri e poi in quella maschile, corsa sulla distanza di 8200 metri. Nella femminile è stato netto il successo per distacco della keniana Martha Akeno (atleta classe ’93 che corre per la Valsugana Trentino) che all'arrivo ha preceduto, con il tempo di 18'20”, la nazionale Anna Incerti (FF Azzurre, 18'42”), autrice di un bel finale che le ha permesso di staccare al penultimo giro l’altra keniana, Brendah Kebeya (19'07”).

Fuori dal podio l'altra azzurra, Fatna Maroui (Esercito) e quinta e sesta Adelina De Soccio (Firenze Marathon) e Deborah Toniolo (Forestale). Assenti Claudia Pinna e Jessica Pulina, prime delle atlete isolane sono state la campionessa sarda dei 5000, Cinzia Meloni (Podistica San Gavino, 22'30”) Antonella Altea (Dolianova) e Elisa Pintori (Serramanna), giunte rispettivamente ottava, nona e decima.

Quasi una fotocopia della femminile è stata la gara maschile con il vincitore Samir (Marocco) che al quinto, dei dieci giri in programma, ha allungato deciso staccando nettamente gli avversari, per presentarsi in solitario al traguardo con il tempo finale di 23'4”. Il suo vantaggio sul secondo arrivato, il keniano Hosea Kisorio (Virtus Lucca) è stato di ben 28 secondi (24'12”) mentre sul terzo gradino del podio è finito (24'18”) l'altro keniano Simon Muthoni (Run2gether). Quarto ha concluso il campione italiano Jamel Chatbi (Riccardi Mi,24'25” ), reduce la sera prima dai 3000 siepi di Ponzano Veneto. L’ordine d’arrivo è proseguito nell'ordine con il burundiano Nhiorimbere, l'ucraino Matviychuk, i keniani Erain, Kosgei, Sugut e Chirchir, l'azzurro Stefano Scaini (Alpi Apuane). Poi , con 27'14”, il primo dei sardi: Michele Carta, atleta serramannese in forza alla Civitas Olbia).

Per quanto riguarda le prove del settore giovanile, la gara allievi/e ha premiato Fabrizio Atzeni (Pod. San Gavino), che ha preceduto Antonio Lai e Federico Tiddia. Alice Serra (Atl.Dolianova) he ha avuto la meglio su Martina Oro e Daniela Marongiu.

Molto valide e combattute anche le prove cadetti dove il campione sardo Francesco Perinu (Runner Sassari) ha ceduto a Mattia Manna (Fiamme Gialle) con Enrico Loche (Dolianova) terzo.

Carolina Farci (Atl.Valeria) si è confermata tra le cadette precedendo Martina Fenu e Silvia Locci.

Tra le ragazze c'è stata gloria per la beniamina di casa Gaia Pispisa (Atletica Gonnesa), prima al traguardo davanti

a Silvia Setzu e Giorgia Mostallino. Tra i ragazzi successo di Alessandro Piras (Atletica Siurgus Donigala) su Marco Zedda e Simone Palmas.

Tra gli esordienti A a conquistare i primi posti sono stati Alessandro Lecca (Dolianova) e Claudia Atzeni (Serramanna).

Roberto Spezzigu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller